BRESCIA – Affitto: stop al pagamento in contanti. I pagamenti devono essere tracciabili

0

Contanti addio: dal 2014 i canoni di affitto di casa si potranno pagare solo con metodi che ne consentono la tracciabilità, come bonifici , assegni, bancomat e carte di credito.

affitto-in-neroSi tratta di un limite eccezionalmente stabilito alla circolazione dei contanti perché anche in presenza di importi inferiori ai 999.99 euro non sarà ammesso l’utilizzo delle banconote per il versamento dell’affitto. Tale nuovo regime riguarda i soli immobili adibiti ad abitazione, anche se ad uso turistico, ma rimane esclusa l’edilizia popolare. Così ha stabilito la Legge di Stabilità per il 2014 che, in tema di locazioni, conferisce anche ai Comuni poteri di controllo, esercitabili mediante la consultazione dei registri di anagrafe condominiale.

Il segretario generale del Sicet di Brescia Adriano Papa ha accolto con favore la novità, auspicata da anni per il contrasto al sommerso. A suo giudizio, sarebbe però opportuno introdurre una parziale deducibilità dei canoni al fine di instaurare un meccanismo virtuoso in forza del quale tutti abbiano interesse al rispetto delle prescrizioni. Papa ha aggiunto che i Comuni oggi non sono dotati degli strumenti necessari per assolvere a funzioni di controllo. Per incentivarli il segretario del Sicet propone che alla casse comunali venga riconosciuta una percentuale del recuperato, da destinare a politiche abitative.