RODENGO SAIANO – Studenti meritevoli: premi all’Auditorium S. Salvatore

0

L’Auditorium S. Salvatore di Rodengo Saiano ha ospitato ancora una volta uno dei momenti più significativi di tutto l’anno appena salutato per l’intera comunità. In effetti, davanti ad una sala gremita in ogni ordine di posto (con numerose famiglie in bella evidenza) si è tenuta l’ormai tradizionale serata della consegna dei premi per gli studenti meritevoli.

Una cerimonia che in questi anni ha acquisito un valore del tutto particolare e che vuole rappresentare uno stimolo a proseguire nel proprio impegno per quei ragazzi che stanno costruendo il loro futuro. Un incentivo agli studenti che si sono distinti per l’impegno dedicato allo studio e per i risultati che hanno accompagnato la loro preparazione. Così, alla presenza della Dirigente Scolastica, la professoressa Marilena Venturelli, del sindaco Giuseppe Andreoli e degli assessori Arturo Albertini (servizi sociali e organizzatore dell’evento), Nicola Bono (pubblica istruzione) e Diego Meneghello (bilancio) sono stati premiati ben 72 scolari, che hanno avuto la soddisfazione di ricevere il meritato plauso davanti a famigliari ed amici nel corso della riuscita serata che ha alternato momenti divertenti e coinvolgenti alla premiazione vera e propria.

Entrando più nel dettaglio sono stati premiati 27 alunni della classe Terza della Scuola Secondaria di Primo grado che hanno conseguito una valutazione tra il 9 e il 10 (c’è anche una lode). A questi ragazzi è stato consegnato un assegno di 140 euro. Inoltre sono stati premiati anche 45 studenti delle scuole superiori di ogni ordine e grado che hanno meritato un voto dall’8 al 10. I quattro che hanno meritato la votazione più alta hanno ricevuto un assegno di 300 euro, mentre gli altri sono stati ricompensati con 190 euro. GetAttachment1

Cifre che acquistano un ulteriore rilievo se solo si considerano le diffuse difficoltà economiche di questo periodo che, però, non hanno impedito al Comune di Rodengo Saiano di investire con convinzione sui giovani e sulla loro capacità di preparare il futuro. “Una consuetudine molto importante – hanno confermato gli assessori Albertini e Bono – che in questi cinque anni ha ricevuto un valore del tutto speciale dall’Amministrazione guidata dal sindaco Andreoli. In effetti, proprio la consapevolezza del particolare significato di questa iniziativa, ci riempie di soddisfazione per essere riusciti a portarla avanti nonostante le ristrettezze di questo periodo di crisi generale.

Il premio, infatti, è indipendente dal reddito della famiglia di appartenenza e riguarda esclusivamente i meriti scolastici dello studente. Un premio che vuole far capire soprattutto alle nuove generazioni l’importanza di preparare nel migliore dei modi il futuro, un domani che, tra l’altro, è bene non dimenticarlo mai, sarà anche quello di tutta la nostra comunità. E’ per questo che il migliore investimento che un amministratore può fare è senza dubbio quello rivolto ai giovani. A tal proposito ci piace anche sottolineare che tra i 45 scolari delle superiori che hanno ricevuto il riconoscimento a dicembre ce ne sono alcuni che in questi anni sono già stati premiati più volte, a conferma di un impegno che continua e si mantiene elevato.

E’ proprio questo – ha concluso l’assessore Albertini ribadendo il discorso presentato durante la serata della consegna delle borse di studio – lo spirito della nostra manifestazione, che in questi cinque anni ha sempre voluto riconoscere l’impegno e la dedizione con cui gli studenti di Rodengo Saiano stanno portando avanti la loro attività, ma, nello stesso tempo, si è sempre presentata pure come uno stimolo in più per i nostri giovani a prepararsi al meglio e poter essere così in futuro cittadini e adulti di valore, in grado continuare a distinguersi e costruire qualcosa di veramente positivo per tutta la nostra comunità”.

Un invito ben preciso che i 72 premiati, tra un applauso e l’altro, hanno fatto vedere di avere ben compreso, ricevendo il premio con un ampio sorriso che ha fatto capire a tutte le persone presenti all’Auditorium S. Salvatore la loro ferma volontà di far proseguire il loro cammino di crescita nella stessa brillante direzione percorsa in questi anni.