DARFO – 45enne in manette: nascondeva la coca nella stanza del figlio

0

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della stazione di Darfo Boario Terme, coadiuvati dai colleghi di Pisogne, hanno proceduto ad un maxi sequestro: 250 grammi di cocaina, rivenuti nella camera da letto di un bambino.

La droga era destinata a clienti della Bassa Valle, per lo più persone agiate e distinte. Insomma, i classici insospettabili. Nei guai con la giustizia, attualmente indagata per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, è una donna di 45 anni, formalmente residente a Pisogne ma di fanno domiciliata a Darfo. La sua abitazione è stata perquisita dai militari, che hanno trovato lo stupefacente nell’armadio della cameretta del figlio della donna.

droga_cocaina_sniffareLa 45enne, immediatamente arrestata, è ora sottoposta alla misura della custodia cautelare, disposta con ordinanza dal Gip che si occupa del procedimento penale. La donna è titolare di alcuni esercizi commerciali e veniva da tempo monitorata dalle forze dell’ordine, anche alla luce dei suoi assidui contatti con gli stranieri, in particolare slavi e nordafricani. Un’altra operazione antidroga condotta a buon fine dai Carabinieri della Bassa Valcamonica.