BRESCIA – Chiede un rapporto sessuale e al rifiuto di lei scatta il pestaggio

0

Un uomo 31enne di origini palestinesi è stato arrestato dalla Questura per violenza sessuale e danneggiamento in via Valcamonica, all’altezza del fiume Mella. L’intervento è scattato in seguito di una segnalazione di aggressione in strada, giunta al 113 da parte di una donna.

violenza-O-300x230Sul posto sono intervenuti gli uomini della squadra Volante che, all’intersezione con via Soriana, hanno trovato cinque uomini, tra cui il 31enne, colto mentre colpiva al volto una ragazza nigeriana di 21 anni. Sul posto c’erano anche altre donne che cercavano di fermarlo e allontanarlo. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, imperniata sulle dichiarazioni della vittima e dei testimoni, la giovane nigeriano era stata avvicinata dall’uomo, che le aveva chiesto di avere con lei un rapporto sessuale, offrendole anche soldi. Al rifiuto di lei è scattato il pestaggio, con annesso il furto del cellulare. Un passante in auto ha cercato di soccorrere la donna, ma il palestinese l’ha costretto ad allontanarsi dopo aver infranto il parabrezza della vettura alla cui guida si trovava.

Due fidanzati bresciani, testimoni dell’accaduto, hanno confermato la ricostruzione dei fatti. Il fidanzato ha anche cercato di far desistere dal suo intento il 31enne, uomo con precedenti penali in materia di spaccio di stupefacenti e di immigrazione clandestina. L’uomo è stato arrestato per tentata violenza sessuale, danneggiamento e lesioni personali. Il Gip che si occupa del procedimento ha già convalidato l’arresto.