BRESCIA – Arrestato un palestinese dopo tentata violenza sessuale

0

All’1,25 di ieri, venerdì 27 dicembre, una volante dei carabinieri è intervenuta in via Valcamonica, vicino al Mella, dopo la segnalazione di un’aggressione in strada da parte di una donna al 113. Giunta sul posto nel giro di pochi minuti, all’incrocio con via Soriana, ha notato la presenza in strada di cinque persone, tutte straniere, tra le quali un uomo che colpiva al volto una donna nigeriana del 1992. Con loro altre donne che tentavano di allontanarlo.

Carabinieri normalGli agenti hanno subito bloccato l’uomo e in base alla testimonianza della vittima e dei presenti hanno ricostruito quanto accaduto. Poco prima, A. M, un palestinese del 1983 aveva avvicinato in strada la ragazza nigeriana chiedendole un rapporto sessuale. Al suo rifiuto, dopo aver insistito offrendole anche del denaro, ha iniziato a colpirla al volto e le ha rubato il cellulare.

Inutile è stato l’intervento di un passante che, a bordo della sua auto si è fermato per soccorrere la donna. L’aggressore, dopo aver infranto il parabrezza della sua auto, lo ha costretto ad allontanarsi. Gli agenti sul posto hanno anche raccolto la testimonianza di una coppia di bresciani che erano rimasti poco distanti. Gli stessi, rincuorati dalla presenza degli agenti, hanno raccontato loro che poco prima avevano subito l’aggressione dello stesso straniero e solo l’intervento del fidanzato lo aveva fatto desistere.

Con precedenti per reati di droga e immigrazione clandestina, A.M. è stato quindi arrestato per violenza sessuale continuata e lesioni personali. L’arresto è stato convalidato stamattina.