BRESCIA – Meteo neve, rischio “forte” di valanghe sulle alpi lombarde

0

Il bollettino neve e valanghe dell’Arpa Lombardia (Agenzia regionale per l’ambiente) segnala un indice di rischio pari a 4, ovvero “forte”, su una scala da 1 “debole” a 5 “molto forte”, sulle Alpi Retiche Orientali, Centrali e Occidentali, sulle Prealpi Orobiche e bresciane e nella zona dell’Adamello.

Neve CnsasIl Corpo nazionale di soccorso alpino e speleologico raccomanda di prestare attenzione e valutare la gravità del rischio prima iniziare percorsi escursionistici in montagna o altre attività sportive invernali, come il free-riding. Le previsioni elaborate dal Centro nivometeorologico di Bormio (So) indicano che “gli ulteriori apporti nevosi, accompagnati da moderata attività eolica da nord, determineranno sensibili sovraccarichi a lastroni presenti nelle zone concave e sottovento.

Dai pendii ripidi probabili diffusi scaricamenti e valanghe di piccole e medie dimensioni, di neve bagnata al di sotto dei 2 mila metri. Più in quota, dai pendii non ancora scaricati, il distacco di ampi lastroni di spessori considerevoli potrà interessare versanti e bacini sottovento con singole valanghe di grandi dimensioni lungo i percorsi abituali. Il distacco di valanghe sarà probabile con debole sovraccarico sulla maggior parte dei pendii ripidi”.

Il Cnsas consiglia di informarsi sulle condizioni per le prossime 24/48 ore in attesa del consolidamento del manto nevoso e quindi della diminuzione del rischio di incorrere in valanghe. Sconsiglia, invece, escursioni fuori dai percorsi sicuri. Per informazioni ci si può rivolgere a ciascuna delle delegazioni del servizio regionale lombardo del Cnsas alla stazione più vicina presente sul territorio. Indirizzi e numeri di telefono di riferimento si trovano sui siti internet del Sasl oppure su quello del Cnsas.