ROVERETO – Scoppia una lite per tamponamento, interviene per placarla e finisce in Ospedale

0

Una vera e propria rissa è scoppiata a Rovereto domenica sera, attorno alle 21 in via Vannetti. Attorno a quell’ora una segnalazione ai Carabinieri di Rovereto: un uomo riverso a terra. I militari si sono precipitati sul posto e dopo alcune indagini sono riusciti a ricostruire la dinamica dei fatti: l’uomo a terra, un bellunese di 68 anni, ha raccontato di intere intervenuto per placare una lite tra automobilisti scoppiata a seguito di un tamponamento. Uno dei due litiganti, però, ha aggredito l’uomo.

carabinieriIl malcapitato si trovava all’esterno della Casa di Riposo, stava fumando una sigaretta. Ha visto un anziano alla guida della propria auto mettere la retromarcia e urtarne un’altra in sosta. Il proprietario di quest’ultima sarebbe sceso furioso dal mezzo e avrebbe iniziato a prendere a male parole l’anziano. Solo a quel punto il pacificatore è intervenuto per cercare di porre fine al diverbio, ma è stato aggredito a calci e pugni dall’automobilista adirato mentre l’anziano si allontanava in auto. L’aggressore è poi scappato, lasciando il bellunese a terra, col volto sanguinante. I Carabinieri si sono subito messi sulle tracce dell’aggressore, identificato poco distante: si tratta di un trentino di 44 anni, arrestato per lesioni aggravate e condotto alla Casa Circondariale di Gardolo. La vittima dell’aggressione è stata invece trasferita al Pronto Soccorso di Rovereto, dove gli sono state diagnosticate alcune fratture.