LUMEZZANE – Incendio alla ditta Ghidini Battista di Piatucco, un ustionato

0

Ieri mattina, lunedì 23 dicembre, verso le 8 un incendio è divampato nella Ghidini Giovanni Battista di via San Filippo Neri a Piatucco, un’azienda famigliare che produce componenti per l’illuminazione d’interni. Le fiamme sono scoppiate nel reparto di verniciatura nel piano seminterrato e, secondo la ricostruzione, la causa sarebbe una fiammata dovuta a una saldatrice che un operaio stava usando per un lavoro di manutenzione.

Incendio LumeL’azienda era chiusa da venerdì scorso per la pausa natalizia e ieri il titolare era entrato in fabbrica per alcune operazioni di pulizia e sistemare alcune faccende. Ma la scarsa attenzione o le poche precauzioni prese dall’operaio che era con lui avrebbero, secondo le ipotesi, provocato l’innesco alimentato dalle vernici presenti nell’azienda e che avrebbe generato il fumo fino ad arrivare negli uffici ai piani superiori e alle case che si affacciano sulla strada.

L’operaio ha quindi tentato di spegnere l’incendio con un estintore ma è rimasto ustionato alle braccia e al volto: un’ambulanza dei volontari di Lumezzane l’ha portato in condizioni non preoccupanti all’ospedale Civile di Brescia. Sul posto, la Polizia locale ha fermato per un paio di ore il traffico deviandolo verso altre destinazioni che non passassero sul luogo per non intralciare le operazioni di soccorso e spegnimento delle fiamme a opera dei vigili del fuoco di Lumezzane, Gardone e Brescia.

Il fumo ha raggiunto anche le abitazioni e costretto i residenti a riversarsi in strada, ma i loro stabili, così come gli uffici, non sembrano aver avuto danni pesanti. La situazione più critica, invece, è per la zona verniciatura dove la soletta è stata danneggiata e le fiamme hanno colpito macchinari e attrezzature presenti in fabbrica: non si ha un’idea specifica sul conto dei danni, ma alla prima analisi sembrano essere ingenti.