BRESCIA – “Wolf Children”: la proiezione di Natale del Nuovo Eden

0

Domani, Mercoledì 25 dicembre alle ore 18.00, presso il cinema Nuovo Eden, verrà proiettato il film “Wolf Children”.

Ame e Yuki sono due bambini, fratello e sorella, che vivono tranquilli con la mamma Hana e il papà in un quartiere poco frequentato della città. La loro è un’esistenza gioiosa e tranquilla ma che nasconde un segreto di cui nessun estraneo è a conoscenza: il papà, che Hana ha incontrato a Tokio quand’era una studentessa diciannovenne, è un licantropo, un uomo lupo, che vive in equilibrio tra istinto e società. Rimasta improvvisamente sola, Hana decide di lasciare la città e di trasferirsi in un piccolo villaggio immerso in una lussureggiante foresta, luogo ideale in cui crescere i figli lontano da occhi indiscreti. Come il padre, anche Ame e Yuki sono dei piccoli licantropi e Hana è disposta a proteggerli da ogni pericolo circostante.

wolf_children_review_screenshot-7Raccontato dal punto di vista di Yuki, la primogenita di Hana, il film sviluppa un racconto di resistente autarchia, la cui forza e semplicità risiedono nel tratto, visivo e narrativo.

Un film con grandi ambizioni che si propone di raccontare la vita nel suo svolgersi, con particolare enfasi sui complicatissimi rapporti familiari tra una madre e due figli, riuscendo a toccare tutte le corde possibili con una leggerezza e una delicatezza commoventi. Un vero e proprio racconto di formazione, con l’educazione dei figli posta al centro di un equilibrio difficile tra regole e istinto, libertà e dogmatismo famigliare, protezione e amore.

Mamoru Hosoda, già conosciuto in quanto autore dei Digimon, di The Girl Who Leapt Through Time (La ragazza che saltava nel tempo) e il più recente Summer Wars, è certamente uno degli autori più importanti del cinema d’animazione contemporaneo Giapponese.

L’ambientazione, la presenza di una natura salvifica, la trasformazione in animale e il rapporto quieto e delicato con il sentimentalismo non possono non far pensare ad Hayao Miyazaki, ma il paragone regge solo fino ad un certo punto, perché Hosoda ha un modo personale di procedere e insegue un realismo delle relazioni personali molto lontano dai voli del cinema miyazakiano.

informazioni

ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

www.nuovoeden.it – 030.2978434 – ufficiostampa@nuovoeden.it