TRENTO – Nasce Trento Film Festival 365 cinema annuale di montagna

0

Il Trento Film Festival da vari decenni non è più un evento che si celebra solo nei dieci giorni a cavallo di aprile e maggio, ma si ripropone di fatto tutto l’anno grazie a decine e decine di appuntamenti organizzati  oramai in tutta Italia, tra un’edizione e la successiva della manifestazione.

TrentoA partire dal 2014, questa attività, importantissima dal punto di vista della visibilità e del prestigio della manifestazione trentina proprio per la sua consistenza, avrà una nuova identità, immediatamente percepibile: sarà “Trento Film Festival 365”, ad indicare proprio la continuità sull’intero anno, un dato questo acclarato, dell’attività di promozione della cultura cinematografica dedicata alla montagna, che il Trento Film Festival ha nei suoi scopi. In occasione dell’ultimo consiglio direttivo ai primi di dicembre, il presidente Roberto De Martin, ha presentato i dati di questa attività nel corso del 2013.

Tra gennaio e dicembre il tour del Trento Film Festival ha toccato 11 regioni italiane per un totale di 174 serate di proiezioni. A quelle in Italia vanno aggiunti alcuni eventi organizzati all’estero. In particolare in Corea – 6 serate nelle principali città del paese dell’estremo oriente tra luglio e ottobre in collaborazione con la più autorevole rivista coreana di alpinismo “Man & Mountain”; in  Etiopia – con le 5 serate ad Addis Abeba ad aprile 2013 in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura. Nella capitale Addis Abeba a novembre 2013 è stata successivamente ospitata la mostra fotografica “Dancalia” di Paolo Ronc, ospitata durante il 60° Trento Film Festival. In Germania, a Norimberga – Fuerth in aprile a cura del locale Circolo Culturale Trentini nel Mondo. Si è poi rinnovata anche nel 2013 la presenza di MontagnaLibri alla Rassegna BergBuchBrig nella città svizzera di Briga.

Tornando agli eventi organizzati in Italia 61 sono stati quelli in Trentino e a seguire 41 in Veneto – in particolare nella provincia di Belluno e Vicenza – 17 in Lombardia, 9 in Friuli e in Piemonte, 6 in Alto Adige, 5 nel Lazio, 4 in Emilia e in Toscana, 3 in Umbria e in Valle d’Aosta. Appuntamenti racchiusi nello spazio di una sola serata, ma anche vere e proprie mini-rassegne su più incontri come quelle della Sosat e della SAT di Trento, Riva del Garda, Biella, Milano, Torbole, Molveno, Mondovì, Verona e Cremona lo scorso novembre. La maggior parte delle serate – pari al 65% del totale – sono state organizzate direttamente o in collaborazione con sezioni locali del CAI e della SAT per quanto riguarda il Trentino.

Comuni, BIM, Associazioni culturali, Festival, Aziende di Promozione Turistica sono stati i soggetti organizzatori per la parte restante. Con considerevole eco della stampa regionale, che ha dedicato un totale di 142 articoli a queste serate.

Il Trento Film Festival è il primo e più antico festival internazionale di cinema dedicato alla montagna, all’esplorazione e all’avventura. Sessantuno anni fa, nel 1952, Il Club Alpino Italiano e il Comune di Trento sono stati i soci fondatori del Film Festival. Ad essi si è aggiunto nel 1998 il Comune di Bolzano. La rassegna cinematografica propone una ricca selezione di film di fiction e documentari, di ogni genere e formato, che spaziano da temi e vicende più strettamente legati alla montagna e all’alpinismo, fino a quelli ambientali, sociali e storici, opere che hanno come costante e sfondo i paesaggi montani, esotici o estremi.

A quella strettamente cinematografica è stata affiancata la rassegna internazionale dell’editoria di montagna, “MontagnaLibri”, che dal 1987 rappresenta il punto di riferimento per il mercato editoriale del settore. A fare da cornice alla rassegna cinematografica e a MontagnaLibri, per l’intera durata della manifestazione, numerosi eventi e in particolare gli incontri alpinistici che hanno per protagonisti i più grandi nomi del mondo verticale di ieri e di oggi, serate di spettacolo e musica, proiezioni di film muti con accompagnamento musicale dal vivo, mostre di arte e fotografia, mostre storiche, tavole rotonde, incontri con gli autori, reading e divertissement notturni, spettacoli e proposte per ragazzi e famiglie al “Parco dei mestieri”.

In definitiva un incubatore di visioni e riflessioni sulla montagna che getta uno sguardo a tutto tondo, attraverso il cinema, la letteratura e l’arte, sul mondo delle vette e dell’alpinismo e sulle culture che si sono sviluppate nelle terre alte del pianeta ben sintetizzati nel logo della manifestazione: Trento Film Festival, montagna, società, cinema, letteratura.

L’appuntamento con la 62° edizione del Trento Film Festival è dal 24 aprile al 4 maggio 2014.