BIELLA – Il Patarò travolge Biella e chiude il 2013 al secondo posto

0

Tabellino

Biella 17 – 48 Patarò Lumezzane (0-5)

Biella: Ceccato; Sarubbi, Ongarello, Ianno, Sappino, Maia, Scaramal; Musso, Salino, Campagnolo; Gatto, Bertone; Zamolo, Spilotros, Vaglio. A disposizione: Romeo, Furno, Chtaibi, Eftimie, Panigoni, Panatelo, McLean. Allenatore: Callum Mclean

Patarò Rugby Lumezzane: Masgoutiere; Fazzari (25’ st Cudicio), Scaramella, Zaffino, Costantini, Locatelli, Cittadini; Cuello, Bellandi (8’st Ghizzardi), Rizzotto; Scotuzzi, Colosio (1’st Montini); Piciaccia (33’ st Peveroni), Cairo (20’st Cavagna), Cerri (8’st Zoli).Allenatore: Michael Gosling.

Arbitro: Taggi (Roma)

Marcatori: Pt: 6’ m Cuello tr. Locatelli, 12’ m Bertone, 17’ m Cittadini Tr. Locatelli, 32’ m Costantini, 40’ m Ongarello tr. Maia; St: 8’ m Locatelli, 12’ m Zoli tr. Locatelli, 27’ m Ghizzardi tr. Locatelli, 29’ m Cuello, 37’ m Ceccato, 39’ m Montini

Note: fine pt: 12-19; Spettatori:200; Cartellini gialli: 35’ st Scotuzzi; Man of the match: Matteo Rizzotto.

Il Patarò Lumezzane travolge Biella nell’ultima partita del 2013, vincendo, fuori casa, con il risultato di 48-17.

rugby_lume_2013-2014_campoLa squadra valgobbina conquista un’importante vittoria che gli permette di concludere il girone d’andata al secondo posto della classifica, ad una sola lunghezza dalla vetta. Il match parte subito bene per il Patarò, che dopo solo sei minuti firma la sua prima meta con capitan Cuello, il quale conclude una bella azione d’attacco. Locatelli la trasforma. I padroni di casa non ci stanno e rispondono al 12’ con la meta di Bertone, però, in seguito, non trasformata. Cinque minuti dopo, il Lumezzane ruba l’ovale al Biella e successivamente il mediano di mischia Cittadini sigla la seconda marcatura per gli ospiti. Locatelli non sbaglia le acca, portando il punteggio a 14-5. Al 32’ il Lumezzane macina metri con una solida maul da rimessa laterale che arriva a pochi cm dalla linea di meta, quanto basta per raggruppare la difesa, far scivolare l’ovale al largo, dove non c’è traccia d’avversari, e segnare alla bandierina con l’ala Costantini. Sul finire del primo tempo, Biella riesce a segnare la meta che tiene aperto l’incontro, dopo alcuni placcaggi mancati dei RossoBlu.

La seconda frazione di gioco si apre con il Patarò che pigia il pedale dell’acceleratore: Locatelli, infilandosi nella difesa avversaria, sigla la meta del bonus, mentre pochi minuti dopo è Zoli a realizzare la meta numero cinque per gli ospiti. Locatelli la trasforma. Lo spettacolo del Patarò continua, infatti arrivano altre due mete, prima con Ghizzardi e poi con capitan Cuello. Al 35’ il Lumezzane resta con un uomo in meno a causa dell’espulsione di Scotuzzi, permettendo al Biella di siglare una meta con Ceccato. I conti però lì chiude il Patarò con Montini, che oltrepassa la meta avversaria, fissando il punteggio sul 48-17. Si chiude così l’andata per i giocatori di coach Gosling, che dopo le vacanze dovranno affrontare, fuori casa, il Cus Brescia, nella partita del 2 febbraio.

Queste le parole di Coach Gosling a fine gare: “ Sicuramente Biella ha sofferto delle molte assenze sia in prima linea, che tra nei trequarti. In campo c’erano molti giovani ai quali manca un po’ d’esperienza. Io non posso che essere soddisfatto, è la prima volta che riusciamo a fare così tanti punti lontano da casa. Il nostro obiettivo era guadagnare la zona playoff e ci siamo riusciti. Adesso una breve pausa poi faremo alcune amichevoli e nel mese di stop del campionato speriamo di recuperare alcuni infortunati. Il nostro girone d’andata è stato molto positivo, siamo una formazione neopromossa e finora abbiamo perso solo due partite.  Certo dobbiamo ancora migliorare soprattutto nella fase difensiva, anche oggi abbiamo avuto dieci minuti di black out”.