VALCAMONICA – Premiazione del bando 2013 “Le buone pratiche dell’agro”

0

La Comunità Montana di Valle Camonica – Parco dell’Adamello da anni ha intrapreso la strada della valorizzazione a 360 gradi del territorio e delle sue risorse, con un occhio di riguardo ai processi produttivi ed ai prodotti che maggiormente rappresentano la biodiversità ed i modelli di sviluppo sostenibili. Un percorso spesso tortuoso che tuttavia sta portando a soddisfacenti risultati e riconoscimenti.

Infatti, alle ore 15.00 di venerdì 13 dicembre 2013 nella cornice di Sala Pirelli di Palazzo Pirelli di Milano, gli sforzi profusi dal Direttore del Parco dell’Adamello Dario Furlanetto e dal suo staff hanno ricevuto un gradito e prestigioso riconoscimento da parte di Regione Lombardia in collaborazione con le più importanti sigle del mondo della difesa dei consumatori, ovvero Movimento Difesa del Cittadino, Adiconsum, Assortenti, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Movimento Consumatori e Unione Nazionale Consumatori.

premio_parco_adamello_rszIl riconoscimento è da considerarsi ancora più significativo poiché le suddette associazioni premianti, tra le altre cose, effettuano una solerte vigilanza dell’operato della Pubblica Amministrazione nei confronti dei cittadini. La lente di ingrandimento di Regione Lombardia e delle Associazioni dei Consumatori si è soffermata su alcune attività sostenute dal Parco Adamello e valutate come eccellenze nei settori di riferimento.

Nello specifico, i soggetti promotori hanno ritenuto meritori una serie di progetti. Il primo è costituito dal recupero produttivo e della promozione come Presidio Slow Food del tradizionale formaggio caprino “Fatulì della Valsaviore”, prodotto con latte della razza autoctona in via di estinzione “Bionda dell’Adamello”. Altrettanto importante è l’attività di studio, recupero e valorizzazione delle vecchie varietà da frutto coltivate nel territorio del Parco.

Altra iniziativa meritevole è la “Fiera della Sostenibilità nella Natura Alpina”, che grazie alle tematiche affrontate attraverso un ciclo di convegni ed attività ad alta valenza tecnoscientifica, contribuisce nel mantenere alta l’attenzione verso concreti temi di interesse territoriale. Sotto un profilo più folkloristico, è considerata lodevole la collaborazione nell’annuale “Campionato cani da pastore per bovini”, manifestazione che valorizza le secolari tradizioni del mondo pastorizio e dei protagonisti che, ancora oggi, animano le nostre malghe.

L’ultima citazione riguarda “Rete Natura di Valle Camonica”, l’ambizioso progetto di coordinamento strategico delle varie aree protette camune. L’obiettivo è la definizione di azioni di tutela e valorizzazione unitaria del territorio grazie alla creazione di un network tra i soggetti coinvolti e la condivisione di una serie di progetti ed azioni concrete che valorizzino sinergicamente il territorio.

Il premio è stato consegnato dall’Assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia Alberto Cavalli a Gabriele Prandini, Assessore al Parco Adamello della Comunità Montana di Valle Camonica, il quale soddisfatto ha affermato che: “Il conferimento di questo primo premio rappresenta un significativo segnale che incoraggia e sprona ulteriormente la Comunità Montana di Valle Camonica – Parco dell’Adamello nel proseguire la strada intrapresa portando avanti il proprio operato”.