BRESCIA – Campioni della Leonessa 2013 oggi premiati a palazzo Loggia

0

Lo sport è spirito di sacrificio, impegno, rispetto delle regole, disciplina e amicizia. Questi valori portano al raggiungimento di grandi traguardi umani e sportivi e vanno incentivati.  Lo sport ha un notevole potenziale educativo, rappresenta in modo simbolico la vita stessa, che è lotta e sofferenza, ma anche gioia, speranza e soddisfazione.  La pratica sportiva insegna a superare se stessi, a concentrare l’azione in direzione di un obiettivo da raggiungere, abitua al rispetto delle regole, educa alla responsabilità, motiva a resistere allo sforzo, permette di socializzare aprendo al dialogo e alla tolleranza. Le attività di squadra poi aiutano a perseguire un risultato insieme agli altri, a giocare non per se stessi e per la propria affermazione, ma per un risultato da raggiungere insieme.

Sprinterin_Strand_Sport_iStock_000009612873Medium_RGB_LightboxImageI campioni che vengono presentati, oltre a dare lustro alla nostra città promuovendola in Italia e nel mondo, con il loro stile di vita costituiscono un esempio per la società civile e per le giovani generazioni. Anche per questo il Comune di Brescia ha deciso di premiare oggi, martedì 17 dicembre 2013 alle ore 16.30 nel Salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia, gli atleti che nel 2013 si sono distinti nelle loro discipline organizzando una cerimonia intitolata “Campioni della Leonessa 2013”. Nell’occasione si sono voluti premiare sia gli sport olimpici, sia quelli paraolimpici praticati da atleti con disabilità.

Lo sport è una palestra di vita che offre a ognuno la possibilità di valorizzare le proprie capacità in una società che, durante questi momenti di condivisione di passioni, matura una maggiore coscienza, sensibilità e apertura.

Ritireranno il premio Franco Cappelletti, Milena Bertolini, Marco Pescatori, Andrea Cassarà, Enrico Casella, Vanessa Ferrari, Franco Alberti, la società Atletica Brescia, la sezione provinciale della Federazione Italiana Atletica Leggera, la società Volley Millenium, la Polisportiva Disabili Vallecamonica, la Polisportiva Bresciana No Frontiere, la società Active Sport, la squadra Master Aics e la squadra Pallanuoto Brescia. Saranno premiati anche Ezio Gamba, Michela Maltese, Cesare Prandelli, Nadia Fanchini, Daniela Merighetti e Andrea Pirlo, che non potranno essere presenti a causa di impegni sportivi. A ritirare il premio in loro vece saranno i famigliari. Saranno assegnate, complessivamente, 21 Vittorie Alate.