SAREZZO – Le storie del santuario di Sant’Emiliano in un libro

0

Giovedì 19 dicembre alle ore 20,30, nell’auditorium della biblioteca del Bailo a Sarezzo, verrà presentato il libro “Le orme di Sant’Emiliano” scritto da Carlo Sabatti e Andrea Alesci. La pubblicazione è promossa dal Gruppo Autonomo Montano e dall’associazione storico culturale “Valtrompia storica” con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune. Da diversi anni il GAM, che gestisce il santuario di Sant’Emiliano per conto del Comune di Sarezzo, aveva in mente di raccogliere in un volume la storia e le storie legate a questo luogo.

Santuario sulla copertina del libro
Santuario sulla copertina del libro

Poi, due anni fa il presidente Luciano Pintossi ha riscontrato lo stesso intento nell’associazione “Valtrompia Storica” presieduta da Armando Signorini. Il progetto che il Gam voleva realizzare ha trovato così un compagno d’avventura, riuscendo a creare la squadra per un progetto editoriale promosso in totale autonomia. Così si è sviluppato “Le orme di Sant’Emiliano”, diviso in due parti: una prima di carattere storico redatta dal professor Carlo Sabatti, che ha scavato nella mole di documenti degli archivi comunale, parrocchiale e di Stato per ricostruire gli otto secoli del santuario saretino, dei Santi a cui è dedicato e per comporre una guida artistica alle opere in esso presenti.

Poi una seconda parte narrativa curata dal reporter Andrea Alesci che ha dato voce ai ricordi di chi ha vissuto il lungo secolo del Novecento in simbiosi con Sant’Emiliano. Un lavoro d’équipe che ha potuto avvalersi del supporto di altre persone: Alberto Contessi per la scelta e l’inserimento di nuove e vecchie fotografie di Sant’Emiliano, l’illustratore Fabrizio Zubani che ha curato l’impaginazione grafica e realizzato alcuni disegni presenti all’interno del libro e infine, Piergiorgio Cinelli che ha firmato la prefazione e da archeologo qual è nel 2004 aveva realizzato degli scavi e una ricerca archeologica all’interno del santuario. La serata sarà introdotta da Sandro Guerrini, storico e storico dell’arte. Chi volesse prenotare il libro può farlo contattando Ennio Belleri al 333.2120957.