LUMEZZANE – Il Patarò sfodera una grande prestazione contro Sondrio

0

Tabellino

Patarò Lumezzane 43 – 3 Sondrio (5 -0)

Patarò Rugby Lumezzane: Masgoutiere; Fazzari, Raza, Gabba, Savardi (6’ st Scaramella), Locatelli, Cudicio ( 17 ‘st Cittadini); Cuello, Bellandi (19’ st Ghizzardi), Rizzotto; Scotuzzi, Montini (24’ st Bettinsoli); Piciaccia (24’ st Peveroni), Zoli (17 ‘st Cairo), Vitrani (17 ‘ st Cerri).Allenatore: Mike Gosling.

Sondrio: Di Clemente; Guizzardi, Sole, M. Schenatti, Cenini, De Buglio, Antoniazzi (9’ st L. Schenatti); C.Della Cristina, Rossi, Scamozzi; Della Bosca, Pontiggia; Ghiotti, F. Dalla Cristina, Azzalini. A disposizione: Spandri, Amorini, Silvestri, Varisto, Moretti. Allenatore: Matteo Ortelli

Arbitro: Bucci (Parma)

Marcatori: Pt: 7’ m Gabba, 12’ m Masgoutiere, 31’ c.p. Schenatti, 40’ m Rizzotto tr. Locatelli; St: 19 ‘ m Scaramella tr. Locatelli, 23’ m Scaramella, 29’ m Masgoutiere tr. Locatelli, 34’ m Cuello tr. Locatelli.

Note: fine pt 17 – 3; Spettatori:200; Cartellini gialli: 30’ pt Piciaccia, 39’ pt  Rossi, Man of the match: Scotuzzi

Nella partita giocata ieri al campo di Rossaghe, il Patarò Lumezzane distrugge Sondrio, in una partita dominata in lungo e in largo, con il risultato di 43-3.

LA META DI GABBADopo la scottante sconfitta contro il Grande Milano, il Patarò doveva reagire per non perdere punti preziosi in campionato. La buona luna dei ragazzi di coach Gosling si vede fin dall’inizio, quando capitan Cuello, a seguito di un calcio di punizione, riparte velocemente e sfiora la meta, ma l’ovale arriva a Gabba che realizza i primi 5 punti dell’incontro. Locatelli però non la trasforma. L’iniziativa della squadra di casa non si esaurisce qui: touch all’altezza della metà campo, grande azione di Locatelli, che libera Masgoutierre, portandolo a segnare la seconda meta per il 10-0. Il Sondrio cerca di reagire, ma sbaglia due calci piazzati con Schinetti, che si fa perdonare con gli unici tre punti del Sondrio, realizzati al 31’ dalla piazzola. Poco dopo, grazie ad un rapido calcio di punizione, il Patarò trova la terza meta della partita con Rizzotto, trasformata, questa volta, da Locatelli. Si conclude così il primo tempo.

La seconda frazione di gioco inizia con il Sondrio all’attacco, che occupa per quindici minuti la metà campo lumezzanese, non riuscendo però a segnare nemmeno un punto. È invece il Patarò che, con Scaramella, mette a segno la meta che vale il bonus. Locatelli trasforma nuovamente e porta il punteggio a 24-3. Un’azione spettacolare firmata dal tris Gabba, Rizzotto e Scaramella regala ai RossoBlu un’altra meta, trasformata dal solito Locatelli, il quale, pochi minuti dopo, trovando un varco nella difesa avversaria, regala l’ovale della sesta meta a Masgoutierre. Sempre Locatelli la  trasforma. Chiude il match capitan Cuello che, ripartendo da una mischia chiusa sui 5 metri, schiaccia l’ovale oltre la linea di meta, fossilizzando il risultato sul 43-3.

Queste le parole di coach Gosling a fine gara: “ Sono molto soddisfatto,  perché il lavoro che abbiamo fatto questa settimana sulla mischia chiusa e anche sulla difesa ha pagato. Non abbiamo subito mete, la mischia è andata abbastanza bene, ad eccezione di due o tre occasioni, comunque molto meglio della settimana scorsa. Oggi era importante vincere, per replicare all’Asr che sabato ha fatto cinque punti con il Parabiago. Ma la strada è ancora lunga e non voglio mettere pressione sui ragazzi, c’è ancora Biella da affrontare prima di chiudere l’andata. Pensiamo alla prossima partita e al nostro gioco”. Il Patarò grazie a questa vittoria casalinga si è garantito matematicamente il secondo posto nel 2013.