CALVAGESE – Animalisti liberano 200 visoni

0

Nei giorni scorsi, un gruppo formato da almeno una quindicina di animalisti ancora non identificati ha fatto incursione nell’allevamento di visoni di proprietà di Giuseppe Cerri, nelle campagne del Comune di Calvagese della Riviera, e dopo aver tagliato la rete metallica che delimita l’allevamento, eludendo il sistema d’allarme, ha apertola gabbia ad almeno 1.500 visoni, che sono stati liberati. Svegliati dal trambusto e dai versi degli animali, i due custodi hanno fatto fuggire gli attivisti.

imagesSono 200 i visoni che sono effettivamente riusciti a superare la recinzione dell’allevamento, ma la metà sono morti poco dopo investiti dalle macchine o a causa dello stress subito. I rimanenti sono liberi per le campagne di Calvagese e numerose sono le segnalazioni di incursioni in pollai, dove gli animali vanno in cerca di cibo. Trattandosi di animali cresciuti in cattività, senza aver appreso strategie di caccia, il loro destino sembra segnato. Per ora nessuno ha rivendicato il blitz. FederFauna, l’associazione che riunisce allevatori e commercianti di animali, prende le distanze dall’accaduto, definendolo un vero e proprio atto di terrorismo.