LAGO DI GARDA – La Comunità del Garda all’assemblea di Federalberghi

0

Il Presidente della Comunità del Garda ha presentato, coadiuvato dal Segretario Generale dott. Pierlucio Ceresa, i principali risultati delle ricerche effettuate nell’ambito del progetto europeo EuLakes – European Lakes Under Environmental Stressor, a conclusione di un lavoro durato tre anni.

effetto_serra_web--400x300EuLakes, nato nel 2010 e guidato lungo tutto il suo sviluppo dalla Comunità del Garda, ha avuto come tema centrale lo studio dei cambiamenti climatici su quattro laghi dell’area centro europea: il Garda in Italia, il Neusiedl in Austria, il Balaton in Ungheria e il Charzykowskie in Polonia. Partendo dalle ricerche svolte, il progetto si è posto come obiettivo ultimo la definizione di una strategia internazionale per la governance sostenibile di queste preziose riserve d’acqua dolce. L’idea alla base del lavoro è stata quella di unire i quattro bacini idrici nell’individuazione di azioni comuni ed efficaci che consentano la mitigazione degli impatti climatici in corso: questi laghi, se pur diversi per caratteristiche ambientali e sociali, condividono la necessità di doversi attivare per la gestione di scenari futuri che li accomunano.

La Comunità del Garda, leader partner di EuLakes, nello svolgimento del progetto ha collaborato con altri otto eminenti partner internazionali tra cui l’Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente di Trento, la Fondazione Edmund Mach – Istituto Agrario San Michele all’Adige e il CNR-IREA per l’Italia; l’Austrian Istitute Technology, il Naturschutzbund Burgenland per l’Austria; la Univeristy of Pannonia e il Lake Balaton Development Agency per l’Ungheria; l’Institute of Meteorology and Water Management per la Polonia.