BRESCIA – Progetto “Zona 30” in via Maggi, dossi per ridurre il traffico

0

Il progetto di realizzazione “zona 30” in via Berardo Maggi nasce dalle segnalazioni avanzate negli anni dai cittadini che lamentavano una serie di disagi dovuti all’eccessivo traffico veicolare nella zona. Per venire incontro a queste esigenze sono state realizzate una serie di opere per la moderazione del traffico creando, sulle testate  nord e sud del quartiere, una sorta di porte di accesso tali da imporre agli automobilisti la percezione del cambiamento di comportamento.

Senza nomeQueste due “porte” sono costituite da attraversamenti pedonali rialzati che delimitano fisicamente e geometricamente la zona 30. Anche la riorganizzazione della sosta su via Maggi è parte integrante di questo progetto, ed è stata pensata per ridurre sia la velocità, sia l’attraversamento del quartiere con l’istituzione del senso unico alternato nel tratto fra via Faustini e via Renica.

Per quanto riguarda gli attraversamenti pedonali sono stati messi in sicurezza quelli esistenti in via del Brasile, via Diaz e via Duca degli Abruzzi, mentre con la partecipazione e la segnalazione dei residenti, si sono realizzate alcune opere aggiuntive tra le quali un sottopasso ferroviario pedonale che collega il villaggio Ferrari con il parco di via del Brasile, la scuola primaria Ugolini e agevola l’accesso al sistema dei parchi urbani di Brescia2.
Altro intervento integrativo ha riguardato la sistemazione di un altro sottopasso pedonale molto utilizzato, che da via Maggi consente di raggiungere velocemente la zona di via Cremona.