BRESCIA – La Lega sceglie Salvini

0

Forse uno smacco per il fondatore del movimento, Umberto Bossi, che a Brescia ha raccolto solo il 13% dei consensi. L’86% dei voti è andato a Salvini, con 796 preferenze tra il seggio di Brescia e quello della Valcamonica. “Ha vinto uno di noi, un militante”, ha detto il segretario provinciale Paolo Formentini, che ha accolto con enorme soddisfazione il risultato del voto.

10154155_small-770x512I voti non hanno fatto altro che confermare l’esito del primo turno, svoltosi lo scorso 27 novembre, quando 450 militanti hanno firmato per la candidatura di Salvini a segretario federale. Insomma, Brescia si affida a Salvini. “Adesso la Lega è compatta”, rimarca Formentini, pronta a sfidare Roma e Bruxelles. Al seggio della città ha votato il 67% circa degli aventi diritto, cioè coloro che hanno maturato almeno un anno di militanza nel partito. In Valcamonica si è confermata la medesima percentuale, sebbene non siano mancate le schede bianche o nulle. Fabio Rolfi, ex segretario provinciale della Lega e vicecapogruppo in Regione ha spiegato che l’affluenza è stata positiva e ha augurato buon lavoro a tutti i militanti.