PROVAGLIO D’ISEO – Immobili inutilizzati, la Cogeme li vuole per le fasce deboli

0

La Fondazione Cogeme Onlus ha commissionato al Politecnico di Milano un progetto presentato lunedì che coinvolge i comuni di Rovato, Chiari, Passirano, Comezzano Cizzago e Castelli Calepio. Il progetto intendo riutilizzare immobili vuoti, sfitti o invenduti a canoni sociali.

ImmobiliIl Comune di Rovato, per esempio, ha dichiarato il sindaco Roberta Martinelli, ha circa 800 abitazioni invendute. Il politecnico si occuperà di svolgere delle ricerche per capire quanti sono gli immobili vuoti per poi proporli per l’housing sociale.

Il problema importante che è sorto durante la presentazione del progetto è l’utilizzo dei terreni agricoli: “Teniamoci stretti i suoli agricoli, possiamo tutelare I nostri territori riuscendo, allo stesso tempo, a dare risposte ale emergenze abitative”. Con queste parole Paolo Pileri, docente di Pianificazione urbanistica al Poilitecnico di Milano, ha spiegato la situazione riguardante il suolo agricolo.

Dopo analisi e ricerche il politecnico avanzerà delle  proposte per ripondere alle esigenze di locazione a canine sociale usando il patrimonio improduttivo.