ORZIVECCHI – I “Ragazzi delle ronde” contro l’epidemia di furti in zona

0

Un numero esorbitante di piccoli furti avvenuti negli ultimi mesi a Orzivecchi, ha spinto una ventina di ragazzi a organizzarsi in ronde di controllo.

ladriNegli ultimi mesi, la situazione nel paese sta diventando davvero tragica, furti a ripetizione nelle case, gli abitanti sono spaventati e passano le notti insonni allarmandosi per ogni minimo rumore. Per questo motivo, da alcuni giorni un gruppo di 20 ragazzi ha organizzato dei turni per pattugliare il paese durante le ore notturne, per spaventare i ladri sperando di tenerli alla larga. l’intenzione dei giovani non è certamente quella di sostituirsi alle forze dell’ordine, ne quella di farsi giustizia da soli, semplicemente sperano in questo modo di evitare nuovi furti e far dromire sonni più tranquilli ai propri concittadini.

Il servizio di pattugliamento, completamente volontario, è partito nei giorni scorsi; i “Ragazzi delle ronde” hanno distribuito agli abitanti di Orzivecchi un volantino in cui spiegano la loro attività. Ogni notte, a turno, in due o tre salgono su un’automobile e percorrono ininterrottamente le vie del comune, anche quelle più isolate, per disincentivare eventuali malintenzionati. Muniti di torce e telefoni cellulari sempre accesi, i ragazzi si dicono pronti a segnalare tempestivamente ogni movimento sospetto alle forze dell’ordine. Per finanziarsi, per pagare il carburante, sono alla ricerca di sponsor, ed hanno anche cercato di coinvolgere l’amministrazione. Il sindaco Liliana Ferrari però poche settimane fa ha affidato la sorveglianza a un servizio privato, ritenuto insufficiente dai ragazzi.