MILANO – Seconda sconfitta stagionale per il Patarò contro il Grande Milano

0

Tabellino

Grande Milano 33 – 27 Patarò Lumezzane

Grande Milano: Vicinanza; Lagoussis, Bissolotti, Molinaro, Lenzi, Borzone, Colombo; Mc Allister, Mantovani,Guizzetti; Calzaferri, Morabito; Cominotto, Baraggia, Parisi. A disposizione: Porreca, Tevdoradze, Campora, Ammendola, Moretto, Cederna, Vincenzo. Allenatore: Giovanni Ragusi

Patarò Rugby Lumezzane: Masgoutiere; Fazzari, Scaramella (10’ st Costantini), Gabba (27 ‘ st Cudicio), Raza, Locatelli, Cittadini; Cuello, Bellandi (39’ st Colosio), Rizzotto; Scotuzzi, Montini (14’ st Cropelli); Peveroni (39’ st Cavagna), Cairo (1’ st Cerri), Vitrani (1’ st  Zoli). Allenatore: Mike Gosling.

Arbitro: Roscini (Milano)

Marcatori: Pt: 1’ m Bissolotti tr. Borzoni; 17’ m Peveroni tr.Locatelli, 27’ m Cuello, 30’ c.p. Borzone, 32’ c.p. Locatelli; St: 1’ m Vicenzo tr. Borzone, 6’ c.p. Borzone, 8’ m Locatelli tr.Locatelli, 14’ m Bissolloti, 20’ c.p. Borzone, 32’ m Morabito, 38’ m Cropelli.

Note: fine pt: 10- 15; Spettatori: 200.

Giornata amara per il Patarò Lumezzane, sconfitto da un ottimo Grande Milano, al termine di una partita, carica di errori, ma combattuta ed equilibrata.

download (11)Non passa nemmeno un minuto dal fischio d’inizio e i padroni di casa, anticipando le mosse degli avversari, realizzano la prima meta dell’incontro, per poi trasformarla con Borzoni. Il Patarò non si demoralizza e cerca immediatamente la contromossa per recuperare lo svantaggio: una rimessa laterale, dopo un calcio piazzato per gioco da terra regalato dal Milano, porta ad un veemente raggruppamento in piedi, che permette a Peveroni di mettere a segno la prima meta del Patarò. In seguito Locatelli centra l’acca. Capitan Cuello sigla poco dopo il sorpasso lumezzanese, con una bella azione per linee verticali. Il Grande Milano si riavvicina subito con un calcio piazzato siglato da Borzone, imitato poco più tardi da Locatelli. La prima frazione di gioco si chiude con il Patarò in vantaggio di 5 lunghezze.

Il secondo tempo inizia con un altro errore dei RossoBlu, che regalano così l’opportunità ai padroni di casa di segnare la meta con Vicenzo, trasformata in seguito da Borzone, fissando il punteggio sul 15-10. Il Lumezzane non ci sta e si butta nella metà campo avversaria: conquistata una touche da 5 metri, grazie ad una rolling maul Locatelli riesce a schiacciare il pallone nella meta avversaria. Sempre lui la trasforma per il momentaneo sorpasso. Il Grande Milano non si deconcentra e, con Bissolotti, realizza così un’altra meta, alla quale si aggiungono i punti di Borzone dalla piazzola. Al 32’ Morabito porta ancora una volta il pallone oltre la meta del Patarò, portando il parziale sul 33-22. Fortunatamente prima della fine del match, Cropelli realizza la meta per il Lumezzane, che vale i due punti per la classifica, ora comandata solo da ASR Milano.

Queste le parole di coach Gosling a fine gara: “ Abbiamo commesso molti errori individuali e sofferto parecchio in mischia chiusa ed in rimessa laterale.  In touche loro hanno fatto molto bene e sono ben organizzati. Abbiamo regalato troppi palloni e calci di punizioni per falli inutili. Dobbiamo lavorare di più sulla disciplina, sull’organizzazione e sulle scelte di gioco, abbiamo sbagliato spesso le scelte. Abbiamo passato molto tempo nel loro campo, ma non abbiamo concretizzato a causa di troppi errori individuali. Dobbiamo lavorare di più in mischia e giocare con più voglia”.

Inoltre ha parlato Emanuele Bellandi, ex del Calvisano, al suo esordio con il Patarò: “Loro sono una squadra giovane, hanno giocato bene e hanno fatto tutto quello che dovevano fare,  sfruttando i nostri errori. Nella ripresa dovevamo partire con più carica e cercare di chiudere la partita, ma non ci siamo riusciti e loro ne hanno approfittato. Loro, a quanto pare, hanno allenato molto la mischia ed erano molto organizzati. La nostra difficoltà era proprio nell’organizzazione, il nostro pack è più pesante ed esperto, ma  oggi non altrettanto organizzato”.