VALCAMONICA – La Banca di Valle Camonica punta sul patrimonio boschivo

0

Nei giorni scorsi la Banca di Valle Camonica, insieme a Bim e Comunità Montana, ha promosso nella sede dell’Università della Montagna un convegno dedicato alla filiera bosco-legno-energia. Non solo: la banca ha anche manifestato la propria disponibilità a finanziarie con 10 milioni di euro le aziende start up dedite alla coltivazione e allo sfruttamento del patrimonio boschivo.

???????????????????????????????Il presidente dell’istituto di credito Gianfranco Maiolini ha spiegato che, alla luce della situazione attuale di profonda crisi economica in cui l’Italia versa, il patrimonio boschivo potrebbe, come accaduto in passato, tornare ad essere un importante motore di sviluppo. Nel corso dell’incontro è stato anche ufficialmente presentato il primo esperimento del progetto, che sta trovando realizzazione nel Comune di Paisco Laveno: una caldaia a biomassa, alimentata con materiale boschivo, risorsa rinnovabile. La caldaia verrà utilizzata, una volta completata, per riscaldare uno stabile di proprietà del Comune.