SAREZZO – “Inside Out/Scuole”, i 100 ritratti del “Primo Levi”

0

Anche gli studenti dell’istituto “Primo Levi” di Sarezzo partecipano al progetto “Inside Out/Scuole”, progetto globale di arte partecipata che, dopo essere stato sperimentato in tre scuole milanesi, sta ora appassionando gli studenti di altri sette istituti superiori della Lombardia, tra cui appunto quello di Sarezzo: gli studenti hanno infatti organizzato un’azione artistica collettiva per promuovere i diritti di cittadinanza dei bambini e degli adolescenti nati in Italia da genitori stranieri.

Primo Levi SarezzoIl progetto é curato dalle associazioni “Il razzismo é una brutta storia” e ABCM, con il supporto della Fondazione Cariplo e Camera di Commercio di Monza e Brianza e la collaborazione di dieci istituti scolastici e numerose associazioni locali. A livello locale è promosso dall’istituto con la cooperativa “Il Mosaico” e la Comunità montana della Valtrompia ed è sostenuto dall’assessorato alla Cultura del Comune.

I ragazzi, dopo aver partecipato ai laboratori di educazione alla cittadinanza e produzione artistica, ora sono passati all’azione e hanno fotografato i compagni, gli amici e i passanti che hanno accettato di “mettere la faccia” per promuovere i diritti dei bambini e degli adolescenti, sia quelli nati da genitori di origine italiana che quelli nati da genitori stranieri.

I ritratti sono stati poi trasformati da JR – street artist di fama internazionale – in poster in bianco e nero e restituiti ai ragazzi per realizzare delle installazioni pubbliche nella propria città. Martedì 10 dicembre, Giornata mondiale dei diritti umani, è stato scelto come data per la realizzazione delle affissioni di tutti i ritratti. Anche a Sarezzo quindi gli studenti del “Primo Levi” saranno impegnati nell’installazione di circa 100 poster che verranno affissi in zone di passaggio per una riflessione comune volta alla costruzione di una nuova cultura della cittadinanza rispettosa dei diritti di tutti i minori.