BRESCIA – Folle inseguimento fino a Ospitaletto, fuggitivo in manette

0

Lo scorso martedì mattina, la ex statale 11, che da Brescia conduce a Ospitaletto, è stata teatro di un folle inseguimento, nel corso del quale sono partiti anche alcuni spari. A fuggire un peruviano di 35 anni, già noto alle forze dell’ordine per una lunga serie di precedenti furti e reati contro il patrimonio, che è statp fermato dalla Polizia Locale.

indexL’uomo è ora indagato per residenza a pubblico ufficiale e lesioni: in via Valle Camonica gli agenti stavano facendo controlli per garantire il rispetto della normativa antinquinamento e nel corso degli stessi hanno fermato il peruviano, a bordo di un Alfa 156 del 2001. Gli agenti tirano fuori la paletta, ma l’uomo inizia una disperata fuga ad una velocità superiore ai 150 chilometri orari. L’auto in fuga, sulla quale, nel lato conducente, c’è una donna peruviana di 33 anni, sperona quella degli agenti, e ad Ospitaletto esce di strada, abbattendo la ringhiera di un’abitazione. La donna ne è rimasta ferita in modo lieve, mentre il conducente ha iniziato a fuggire a piedi, sempre inseguito dagli agenti. Raggiunto da uno di loro, nasce una violenta colluttazione nel corso della quale partono anche colpi dall’arma di servizio. Nessun ferito. Il peruviano è stato quindi bloccato ed ora si trova in carcere, essendo stata disposta dal Gip che si occupa del procedimento la misura cautelare maggiormente afflittiva. L’auto su cui il peruviano viaggiava era priva di assicurazione e revisione; inoltre l’uomo guidava nonostante avesse avuto la patente sospesa per guida in stato d’ebbrezza.