MALCESINE – Un nuovo futuro per l’ospedale

0

Buone notizie per l’ospedale di Malcesine: sono stati assegnati nei giorni scorsi 80 posti letto di riabilitazione ed è stato previsto un punto di primo intervento che sarà attivo 12 ore al giorno.

indexDopo un lungo periodo di trattative tra l’amministrazione melsinea e le associazioni di categoria da un lato e la giunta regionale dall’altro, è arrivata la buona notizia: il nosocomio dell’Alto Garda non corre il rischio di tagli, né quello di una paventata chiusura. Nell’ottica di razionalizzazione del nuovo piano socio sanitario, è stato chiuso il reparto di ortopedia, ma nel complesso il sindaco di Malcesine Michele Benamati si dice soddisfatto della decisione. Una decisione che porta nel Comune la disponibilità di 80 posti letto per la riabilitazione cardiologica, ortopedica e per gli esiti della poliomelite. Per quanto riguarda il punto di primo intervento, si sperava in qualcosa di più; si sperava cioè che fosse di tipo avanzato e che fosse aperto 24 ore su 24. Invece sarà di tipo base e resterà aperto 12 ore al giorno. Il sindaco preannuncia però la sua volontà di battersi con tutte le sue forze affinché la Regione modifichi la decisione.

Gli albergatori della zona, dal loro canto, sono soddisfatti per la riorganizzazione definitiva delle schede giornaliere, come ha spiegato il Presidente di Federalberghi Garda Veneto Corrado Bertoncelli. Al tempo stesso però sono allarmati perché non potranno contare su un servizio di primo intervento attivo 24 ore su 24. “Mantenere un servizio di questo genere, l’unico nel raggio di parecchi chilometri, è vitale per il turismo del Medio-Alto Lago e rappresenta una garanzia di sicurezza per i milioni di turisti che ogni anno si riversano nelle nostre località, offrirlo in maniera parziale potrebbe creare insicurezza nei nostri ospiti”, ha aggiunto Bertoncelli.  La questione sarà affrontata il prossimo 11 dicembre in occasione dell’assemblea annuale dei soci.