CHIARI – Verrà presentata lunedì una mozione per la rimozione dell’Assessore Zotti

0

Un manifesto contro Pdl e minoranza, diffuso on line sulle bacheche di Chiari. È questo il “pomo della discordia” che spacca il municipio clarense.

ChiariErmanno Pederzoli (consigliere di Chiari Insieme) chiede a gran voce le dimissioni di Gabriele Zotti (Assessore al bilancio, all’Istruzione e ai Servizi Sociali) colpevole di aver firmato tale manifesto insieme ad altri due consiglieri: Giuseppe Olmi e Luigi Pozzaglio. “Quel manifesto è intollerabile – dichiara Pederzoli – contiene attacchi personali molto pesanti nei confronti di alcuni esponenti della Giunta e del Consiglio comunale e delle loro famiglie. Zotti non può continuare a fare l’assessore dopo aver diffuso un simile documento”. Ed è per tutte queste motivazioni, che Pederzoli nel prossimo Consiglio Comunale (luned’ alle 20.30) presenterà una mozione per invitare il Sindaco Sandro Mazzatorta a togliere le deleghe a Zotti.

I contenuti che più hanno fatto arrabbiare il consigliere di Chiari Insieme sono questi: “taluni nani si sarebbero inventati un ruolo da capo stazione, cancelliere di frazione, presidente dell’accademia del piffero per meglio coltivare un presunto ristretto orticello elettorale”. E ancora alcuni termini come: “principini del nulla” o “vi invitiamo a dare uno scappellotto ai nani della politica”.

Dal canto suo, Zotti non sembra minimamente preoccupato per l’accaduto: “ringrazio il consigliere Pederzoli perché lunedì, la mozione mi darà la possibilità di spiegare i motivi che mi hanno portato a scrivere il manifesto insieme ai due consiglieri”.