CHIARI – Operazione Smart, per rendere più efficaci gli interventi della Polizia

0

Si è svolta dalle 19 di sabato 23 novembre alle 3 di domenica 24 novembre l’Operazione SMART 2013 indetta dal 2003 con cadenza annuale a cura del Settore Unità Organizzativa Interventi Integrati per la Sicurezza, l’Immigrazione ed il Sistema di Polizia Locale di Regione Lombardia come Servizio di Monitoraggio Aree a Rischio del Territorio per aumentare la sicurezza stradale attraverso servizi strutturati a livello sovracomunale in collaborazione tra le varie Polizie Locali di paesi e città lombarde.

“Quest’anno – ha precisato il Comandante della Polizia Locale di Chiari – la Regione ha individuato per lo svolgimento dell’Operazione SMART le Province di MilanSMARTPoliziaLocaleChiari (8)o, Bergamo, Brescia, Monza Brianza e Varese con i vari Comandi che hanno aderito al Sistema Rete Radio TETRA-TErrestrial Trunked Radio (radio terrestri collegate)”. Si tratta di un sistema cellulare di radiocomunicazione digitale ad accesso collettivo per la trasmissione di voce e dati, già adottato in Italia da vari Comuni, Province e Regioni che, secondo standard di cooperazione con le Polizie Europee, permette di attivare comunicazioni professionali, private e pubbliche, destinate in particolare ad applicazioni di sicurezza.

“Il Sistema Rete Radio TETRA – ha spiegato il Comandante Garofalo – consente di effettuare l’integrazione, ottimizzazione ed implementazione delle reti radio per la gestione delle emergenze esistenti sul territorio regionale con la Centrale Interforze di Protezione Civile, organizzata da Regione Lombardia attraverso il Progetto GE.C.A. (GEstione notifiche preliminari dei CAntieri) 6/2010 approvato con Decreto Regionale 973/2011 che prevede l’assegnazione di apparati radio agli enti locali ed in particolare ai Comandi di Polizia Locale. Tale sistema radio, fornito gratuitamente da Regione Lombardia, si affianca ma non sostituisce i diversi sistemi radio attualmente in uso alle Polizie Locali ed è destinato alle emergenze nel settore della sicurezza, da utilizzarsi anche in vista di EXPO 2015”.

I Comuni del Bresciano accreditati da Regione Lombardia per la fornitura del Sistema Radio TETRA sono stati: Chiari, Palazzolo sull’Oglio, Coccaglio, Cologne, Castelcovati, Comezzano Cizzago e Castrezzato. Il Comando di Polizia Locale di Chiari, in particolare, è stato individuato da Regione Lombardia come capofila dei sette Comuni bresciani aderenti all’Operazione SMART del 23-24 novembre. “L’intervento coordinato da Regione Lombardia – ha precisato il Comandante della Polizia Locale di Chiari Michele Garofalo – si è sviluppato su 5 province (Bergamo, Brescia, Monza Brianza, Varese, Milano) per un totale di 102 comuni con circa 700 operatori impegnati, 42 unità mobili, 222 auto, 20 moto, 37 telelaser, 60 etilometri, 24 drug test. Chiari, oltre al proprio servizio operativo, ha svolto le funzioni di ente capofila per gli altri Comuni partecipanti della provincia di Brescia, curando non solo l’attività svolta sul territorio bresciano, ma anche il coordinamento e l’organizzazione amministrativa, la raccolta dati da far confluire alla sala operativa regionale e la rendicontazione per la ripartizione delle risorse economiche finanziate da Regione Lombardia”.

Nel corso delle operazioni, in pieno servizio in atto, Chiari ha ricevuto la visita del Sindaco di Chiari avv. Sandro Mazzatorta e dell’assessore alla Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione di Regione Lombardia Simona Bordonali: entrambi hanno ampiamente apprezzato l’ottima organizzazione e l’impegno profuso nell’attività di controllo stradale per prevenire e reprimere le cosiddette “stragi del sabato sera”. “Il Comando  della Polizia Locale di Chiari – ha affermato l’assessore Bordonali –  si qualifica come un’eccellenza in termini di professionalità, organizzazione e progetti innovativi realizzati in questi ultimi anni”. I sette Comuni bresciani che hanno partecipato all’Operazione SMART hanno complessivamente impiegato 34 operatori distribuiti sul territorio con 5 unità mobili, 10 auto, 6 telelaser, 5 etilometri ed 1 drug test.“Nonostante le avverse condizioni meteorologiche – ha dichiarato il Comandante Garofalo –  sono stati controllati 448 veicoli, elevati 81 verbali, sequestrati 3 veicoli e rilevato un sinistro. Inoltre 65 conducenti sono stati sottoposti al controllo alcolemico, 6 sono risultati positivi all’alcool-test, 3 conducenti sono stati sottoposti al controllo per uso di sostanze stupefacenti ed undici le patenti ritirate. Durante il servizio, attraverso il coordinamento della centrale operativa della Protezione Civile di Regione Lombardia, è stato testato il Sistema Radio TETRA che permette ai Comandi di Polizia Locale che hanno ricevuto in comodato gratuito le ricetrasmittenti, di comunicare tra loro su tutto il territorio regionale. Come coordinatore del Comune capofila del’Operazione SMART nel Bresciano ho apprezzato moltissimo la puntualità, la professionalità e l’impegno  dei Comandanti e di tutti gli operatori degli enti locali del nostro territorio coinvolti nell’intervento: a tutti loro vanno i miei più sentiti ringraziamenti”.

L’obiettivo di questa massiccia operazione intercomunale punta a prevenire, individuare e reprimere illeciti amministrativi e penali in materia di sicurezza stradale, ambientale ed urbana ma soprattutto mira ad incentivare la percezione ed il livello di sicurezza per i cittadini.