MARCHENO – Alloggi, nuova biblioteca e archivio: la prima pietra

0

Posa della prima pietra a Marcheno per il nuovo complesso residenziale che sarà realizzato in via Martiri dell’Indipendenza dall’Aler di Brescia con fondi propri, risorse comunali e un finanziamento regionale. Si tratta del recupero edilizio dell’ex scuola Tito Speri che darà dodici alloggi complessivi (per 2.250 metri cubi a edilizia economica popolare), posti auto coperti, oltre che al piano terra la nuova biblioteca civica e, al primo e secondo piano, l’archivio storico e spazi per i Servizi sociali di proprietà del Comune di Marcheno.

La posa della prima pietra. Foto di Bresciaoggi del 24 novembre 2013
La posa della prima pietra. Foto di Bresciaoggi del 24 novembre 2013

Avrà a disposizione 3.150 metri cubi e l’importo totale dell’intervento sarà di poco meno di 2,3 milioni di euro. A opera finita si presenterà come un fabbricato disposto su tre piani fuori terra e uno interrato. Degli alloggi, sei saranno bilocali con una metratura di 45 metri quadri e gli altri sei composti da tre vani, più servizi grandi circa 58 metri quadri. Tutte le unità immobiliari saranno servite da ascensore.

La costruzione sarà dotata di un impianto solare termico in grado di garantire oltre il 50% del fabbisogno annuale di energia necessaria per la produzione di acqua calda attraverso i pannelli solari. E’ prevista anche la ventilazione meccanica controllata per il ricambio d’aria sia negli alloggi, sia nei locali pubblici.

La progettazione si deve allo studio degli architetti Barba e Salvatori di Villanuova sul Clisi, mentre la direzione dei lavori è affidata all’ufficio Tecnico Linea 2 dell’Aler di Brescia degli architetti Andrea Pederzoli, Giambattista Zani e del geometra Nicola Canepa.