DESENZANO – Un ospedale sempre più “verde”

0

L’Azienda Ospedaliera di Desenzano ha ottenuto, in occasione del Forum Internazionale Compravende-BuyGreen che si è tenuto a Milano il 30 e 31 ottobre scorsi, una menzione speciale per il Premio Miglior Bando Verde nell’ambito del Premio Compravende che si propone di incentivare, diffondere e valorizzare le migliori esperienze di Green Public Procurement presenti sul territorio nazionale. Il Premio è un riconoscimento assegnato annualmente agli enti che si sono contraddistinti per aver pubblicato bandi verdi o per aver attuato concrete attività di promozione ed implementazione degli acquisti rispettosi dell’ambiente.

foto ritiro premioLa menzione speciale viene attribuita al bando che si è contraddistinto per il particolare orientamento alla riduzione di un determinato impatto ambientale ed è stata riconosciuta all’Azienda Ospedaliera con la seguente motivazione: “Adozione dei principi degli acquisti sostenibili e particolare attenzione all’inserimento di criteri ecologici nelle clausole di esecuzione della fornitura di detergenti e detersivi.” Nel Comitato Tecnico Scientifico che ha selezionato i concorrenti, provenienti da tutta Italia, erano rappresentati il Coordinamento Agende 21 Locali, Regione Lombardia, il Ministero dell’Ambiente e la provincia di Cremona. L’Azienda Ospedaliera di Desenzano, che tra i propri obiettivi ha anche quello di promuovere acquisti ambientalmente e socialmente sostenibili, non è nuova a riconoscimenti del genere avendo già ricevuto il premio Compraverde nel 2007 e nel 2010.

Acquistare “verde” significa promuovere beni e servizi che, a parità di qualità e di prestazioni, riducono sensibilmente il consumo di risorse naturali, la produzione di rifiuti, le emissioni inquinanti, i pericoli e i rischi in fase di produzione e gestione. E’ evidente che la missione aziendale di prevenire e salvaguardare la salute dei cittadini si integra perfettamente con la politica degli acquisti verdi. “Adottare bandi verdi – dichiara il Direttore Generale Marco Votta – costa qualche fatica in più, ma l’Azienda Ospedaliera attraverso il Servizio Provveditorato si impegna in questa direzione nella convinzione che ognuno di noi ha il compito di portare il proprio contributo per il rispetto dell’ambiente.”

Nel corso degli anni sono già parecchi i prodotti “verdi” acquistati: automobili a gpl/metano, frigoriferi, fotocopiatori, cartucce rigenerate per stampanti e fotocopiatrici, personal computer, parte della cancelleria, buona parte della carta utilizzata per stampanti e fotocopiatori; “verde” è anche il servizio di pulizia e sanificazione che utilizza prodotti e macchinari certificati di basso impatto ambientale. Inoltre nell’acquisto degli arredi viene data preferenza ai prodotti certificati FSC o PEFC che attestano la provenienza del legno da foreste gestite in maniera ambientalmente sostenibile.

Anche sul fronte rifiuti l’Azienda Ospedaliera è particolarmente sensibile: viene infatti posta molta attenzione alla raccolta differenziata ed al loro corretto smaltimento. In particolare, grazie al lavoro del Servizio Igiene Ambientale, negli ultimi anni è stato drasticamente ridotto il volume dei rifiuti con un notevole risparmio economico, a conferma del fatto che il rispetto ambientale non è in antitesi con il risparmio economico.