FLERO – Intossicati in piscina, 12 bambini sono stati dimessi

0

Sono tornati alle loro case e dichiarati fuori pericolo i tredici bambini, tra i nove e tredici anni, che martedì erano stati trasportati all’Ospedale dopo aver subito una probabile intossicazione da cloro alle piscine di Flero.

piscineI piccoli, subito dopo essere usciti dall’acqua avevano accusato bruciori alla gola e agli occhi e in alcuni casi più gravi anche spasmi respiratori , la causa di questo malessere è statata subito individuata in una una fuoriuscita anomala di cloro nelle acque della piscina. Il più grave, un bambino di Poncarale, che martedì stava seguendo insieme ai compagni un corso di nuoto, resta ricoverato alla Poliambulanza di Brescia, in osservazione, ma sembra essere in via di guarigione.

Immediata è stata la reazione delle autorità comunali, infatti il sindaco Nadia Pedersoli, ha messo in vigore un’ordinanza, tutt’ora valida, che impone “la sospensione dell’attività natatoria fino a quando non verrà fatta luce sulla questione”. Riguaro agli spiacevoli eventi si è espressa anche la Vicesindaco di Flero, Erica Fracassi che ha affermato “L’Asl di Roncadelle ha fatto inoltre un sequestro amministrativo cautelativo ma sono dell’impianto di clorazione, in attesa di capire quale sia stata la causa”. Non è ancora chiaro, quindi, come possa essersi formata questa fuoriuscita di cloro, che come hanno raccontato i bambini aveva la forma di “una macchia verde che aveva un odore strano”.