BRESCIA – I dirigenti PA guadagnano quasi tre volte la media dei colleghi esteri: vergogna!

0

I nostri dirigenti della Pubblica Amministrazione guadagnano fior fior di quattrini, portando a casa una retribuzione media di 632 mila dollari l’anno, quasi tre volte la media dei paesi Ocse che si ferma a 232 mila dollari. Seguono, a debita distanza i dirigenti della Nuova Zelanda, al secondo posto tra i più pagati, con 400 mila dollari e poi quelli del Cile.

1Molto indietro francesi e tedeschi che si fermano a poco più di 250 mila dollari. Perdono il primato invece i dirigenti italiani di secondo livello della pubblica amministrazione. Con 176 mila dollari l’anno si collocano comunque ben sopra la media Ocse di 126 mila ma sono superati nettamente dagli americani che portano a casa (dati 2011) circa 250 mila dollari l’anno, e livelli retributivi leggermente più alti degli italiani anche per i dirigenti di Olanda, Francia e Belgio.

Sottopagati invece i funzionari italiani della pubblica amministrazione con 69 mila dollari l’anno contro una media Ocse che sfiora i 90 mila dollari. Anche per questa fascia primato ai dirigenti degli Stati Uniti con 160 mila dollari l’anno, oltre 100 mila dollari anche per i funzionari pubblici di Belgio, Danimarca, Olanda e Spagna.

Sempre dal rapporto Ocse emerge che i dipendenti pubblici in Italia hanno una incidenza inferiore rispetto alla media Ocse. I dipendenti della PA in Italia infatti rappresentano il 13,7% del totale degli occupati contro il 15,5% della media dei paesi Ocse. Nei paesi scandinavi i dipendenti pubblici sono circa il 30% del totale degli occupati, in Francia superano il 20% e in Gran Bretagna sono il 18%. Anche gli Stati Uniti superano l’Italia: ogni 100 occupati 15 lavorano nella pubblica amministrazione.
Fonte: CGIA