SARNICO – Regolazione delle acque: un convegno per discuterne

0

Ci saranno i principali rappresentanti della comunità del lago d’Iseo al convegno organizzato dal Consorzio dell’Oglio in occasione dei festeggiamenti per l’ottantesimo anniversario della diga di Sarnico.

Sin dal 1933 infatti la diga funziona come guardiana del lago: il compito del consorzio che la gestisce è proprio quello di regolare sia i livelli che la quantità dell’acqua che esce dal Sebino e di provvedere alla distribuzione delle acque nel fiume Oglio per l’irrigazione e per le centrali idroelettriche.11871784

Il prossimo 23 Novembre presso l’Auditorium del Comune di Sarnico, Sindaci, amministratori, autorità sovra comunali, operatori turistici ed esperti del settore siederanno attorno allo stesso tavolo per discutere delle criticità, delle potenzialità e del futuro della regolazione delle acque.

Un tema importante, che può essere considerato determinante non solo per questioni ambientali ma anche per ragionamenti in chiave turistica.

“Dalla collaborazione con i Comuni, gli operatori turistici e molti atri soggetti interessati- ha sottolineato Massimo Buizza, direttore del Consorzio dell’Oglio- potremmo capire come la regolazione delle acque può essere di supporto al turismo: per la gestione delle sponde e delle aree balneabili, per il miglioramento della qualità delle acque e per la stabilizzazione della fauna ittica “buona”. Ci sono davvero molte questioni che, affrontate in sinergia, possono permetterci di ottenere risultati a favore dell’intera comunità che vive sul lago”.

Il convegno del 23 Novembre conclude di fatto i festeggiamenti per l’ottantesimo anniversario della diga di Fosio, che erano iniziati nei giorni scorsi con 2 open day di grande succeso.

Fino ad ora sono state infatti 230 le persone che hanno visitato la traversa, ma il Consorzio ha dovuto estendere le giornate dedicate a queste visite per permettere ad altre scuole del territorio, interessate all’iniziativa, di non perdere questa opportunità.

Inoltre, in collaborazione con i commercianti di Sarnico, è stata allestita una rassegna fotografica con scatti che riprendono la costruzione della diga e le fasi della realizzazione negli anni ’30.