PONTEVICO – Sabato un incontro sulla tartuficultura in sala civica

0

La sala civica di Pontevico sabato, a partire dalle ore 17, ospiterà un appuntamento che merita di essere seguito con la giusta attenzione.

tartufiSi terrà infatti un convegno che parlerà di tartuficoltura e, in particolare, della possibilità per le aziende agricole del territorio di sperimentare questa attività. Un’opportunità quanto mai interessante, soprattutto in un periodo dalle diffuse difficoltà economiche come quello che stiamo attraversando. L’iniziativa, naturalmente ad ingresso libero, è presentata dall’associazione “Amici Fondazione Civiltà Bresciana della Bassa e del Parco dell’Oglio” e si avvale della collaborazione del Comune di Pontevico, del sostegno del “Parco Oglio Nord” e del contributo della Società Centropadane.

“I tartufi del fiume Oglio”, questo è il titolo che è stato dato alla discussione prenderà spunto dalla presenza di esperti del settore per analizzare la possibilità di portare e valorizzare, proprio nella zona circostante l’Oglio, la cultura del tartufo, un tubero conosciuto in tutto il mondo e che ha fatto la fortuna di Alba e delle zone dove è maggiormente diffuso. L’incontro sarà aperto dall’introduzione di Dezio Paoletti, presidente dell’associazione organizzatrice, e dai saluti del sindaco di Pontevico, Roberto Bozzoni, e di Giuseppe Colombi, presidente del Parco Oglio Nord. Subito dopo Eugenio Zanotti, botanico e micologo (nonché funzionario dell’assessorato all’ecologia e all’ambiente della Provincia di Brescia), e Virgilio Vezzola, ricercatore e presidente dei tartufai bresciani, oltre che autore di alcune pubblicazioni sul tema, analizzeranno la questione. Un approfondimento che partirà dalla possibile corrispondenza del territorio attraversato dal fiume Oglio alle caratteristiche che servono ai tartufi per proliferare sino ad arrivare ai vantaggi economici legati ad una simile attività imprenditoriale. Il tutto per un pomeriggio che promette fin d’ora non solo numerosi motivi di interesse, ma anche la concreta possibilità di trasformarsi in uno strumento positivo e propositivo per guardare con rinnovata fiducia al futuro.

“Senza dubbio – ha sintetizzato in proposito il sindaco di Pontevico, Roberto Bozzoni – si tratta di una manifestazione molto interessante. Proporre nuove iniziative in un periodo di generale difficoltà economica come quello che stiamo attraversando rappresenta non solo un’occasione da sfruttare a dovere, ma anche lo spirito giusto con il quale guardare avanti e cercare di trovare forze e risorse per uscire dal lungo tunnel della crisi. Speriamo quindi che dal convegno di sabato possa maturare lo spunto giusto per offrire a persone ed aziende del nostro territorio un valido strumento in più per costruire qualcosa di positivo per il domani”.