DESENZANO – Le farmacie comunali portano medicine a casa, servizio gratis

0

L’Amministrazione comunale e l’Azienda speciale Desenzano Servizi – DASS, costituita nel febbraio 2013 per la gestione delle farmacie comunali, hanno sottoscritto un accordo per offrire gratuitamente la consegna a domicilio dei farmaci ai residenti anziani, disabili o che, per ragioni di salute o altre difficoltà anche di lavoro, non possono recarsi in farmacia per acquistare i medicinali necessari.

imagesGli interessati possono telefonare ad una delle farmacie comunali e richiedere sia la consegna dei farmaci, se hanno già la ricetta medica, che il ritiro della ricetta stessa presso l’ambulatorio del medico curante. I numeri di telefono e gli orari per la prenotazione sono i seguenti:
–    farmacia di via Togliatti, 11, tel. 030 9121562, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30;
–    farmacia Le Grezze presso il complesso commerciale “Le Vele”, tel. 030 9911939, dal martedì al sabato dalle ore 9 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30.

Il servizio è completamente gratuito e verrà svolto dagli autisti degli scuolabus comunali, che in una prima fase si recheranno a casa dei richiedenti per ritirare la ricetta medica, una delega ed la somma necessaria. Successivamente torneranno per riconsegnare i farmaci, lo scontrino ed il resto.

La consegna dei farmaci avverrà nei giorni feriali dal lunedì al venerdì tra le ore 9.30 e le 12. Il trasporto avverrà rispettando la privacy degli utenti e le corrette modalità di conservazione dei medicinali. “Per il Comune – dichiara il Sindaco Rosa Leso – questo accordo costituisce un obiettivo di miglioramento dell’assistenza domiciliare, previsto nel Piano Socio-Assistenziale, perché viene incontro alle persone in situazione di difficoltà di movimento, anche temporanea. Utilizza personale e mezzi già in dotazione e non comporta costi particolari per le casse comunali”. “Con questo progetto la DASS – commenta il presidente Angelo Benedetti – intende venire incontro alle richieste di una fascia sociale e ampliare così il suo bacino di utenza. Il servizio si svolgerà nel rigoroso rispetto della normativa e di quanto prescritto dalla federazione nazionale dei farmacisti Federfarma”. Il servizio sarà attivato a partire dal 18 novembre e proseguirà fino a tutto il 2015, quando l’accordo attuale potrà essere rinnovato.