ISEO – Il paesaggio è un bene da salvaguardare: la soprintendenza contro i comfort abusivi

0

Comfort abusivi nei campeggi del Sebino…la soprintendenza è ferrea e resta contro.

“Le strutture ricettive che hanno perso il carattere di mobilità dovranno sottoporsi alla procedura per ottenere l’autorizzazione paesaggistica”.
In questo modo il soprintendente Andrea Alberti ed il suo collaboratore Renato Gentile hanno espresso il loro “no” citando la legge che tutela il paesaggio.images12

La vicenda ha avuto inizio questa estate con la lettera inviata dalla soprintendenza ai Comuni di Iseo, Pisogne, Marone e Sale Marasino riguardante  i vari ampliamenti e le costruzioni accessorie che interessano le roulotte stanziate nei campeggi del Sebino.
La situazione era stata descritta  dagli architetti Renato Gentile e Andrea Alberti, autori della comunicazione “di grave decadimento paesistico”, in quanto  “opere che eliminano le caratteristiche della mobilità”.

Alberti e Gentile ribadiscno che le strutture mobili dovranno essere montate in primavera e smontate a fine stagione, mentre le strutture fisse dovranno ottenere l’autorizzazione paesaggistica.

La soprintendenza aveva richiesto il ripristino della legalità causando una raccolta di firme e due cortei organizzati dai campeggiatori che chiedevano il riconoscimento dello “status di campeggiatori stanziali”.

La soprintendenza resta ferma sulla sua decisione nell’incontro avvenuto venerdì in Broletto, dove erano  presenti l’assessore provinciale al turismo Silvia Razzi,  Renato Gentile e Andrea Alberti, I sindaci di Iseo, Marone e Montisola, il responsabile dell’ufficio tecnico comunale di Pisogne e il consigliere regionale della Lega Nord Fabio Rolfi.