ROVATO – Discarica della Macogna: botta e risposta di responsabilità

0

I sindaci di Cazzago e Rovato si prendono la loro responsabilità in merito alla vicenda della discarica della Macogna e proseguono i chiarimenti sulla questione.rovato-muni

Il sindaco di Rovato Roberta Martinelli ha licenziato il segretario comunale “per violazione dei doveri d’ufficio” e scagiona il funzionario rimasto fino al termine della conferenza dei servizi che si è tenuta il 5 aprile.
Durante tale conferenza Francesca Mombelli, così ha dichiarato il vice sindaco Toninelli, ha lasciato l’aula prima della fine lasciando un funzionario.
Il verbale che ha dato parere favorevole alla discarica è proprio quello relativo al 5 aprile.
Il funzionario, dice il sindaco di Rovato: “non aveva né titolo né delibere per esprimere pareri, e di fatto non si è espresso.

Diversa la vicenda che coinvolge Cazzago e il sindaco Antonio Mossini, che ha difeso il parere favorevole e ha scaricato la responsabilità su Giuseppe Foresti, che ha guidato la giunta fino al 2012. Questa affermazione è subito stata contestata, in quanto la giunta Foresti nel 2009 aveva detto no alla discarica.