POLPENAZZE – Paolo Conforti espone il progetto per rendere museo Lucone

0

Non solo l’acqua del lago ed il vino delle colline rendono famosa Polpenazze. Il Lago Lucone e il suo insediamento palafitticolo, dichiarati patrimonio mondiale dell’UNESCO, attirano professori universitari e ricercatori da tutto il mondo. Il sito, del resto, risulta essere uno dei bacini inframorenici meglio conservati a livello Europeo. La fondazione del villaggio viene fatta risalire al 2033 a.C. L’insediamento, distrutto da un incendio e ricostruito nel 1985 a.C., durò almeno un paio di secoli.

PalafitteGardaIl Comune di Polpenazze ha, da tempo, intrapreso l’ambizioso progetto di “valorizzazione area archeologica Lucone D“. La finalità è quella di dar vita ad un archeoparco che valorizzi l’intero sito attraverso la ricostruzione di parte del villaggio palafitticolo e la creazione di un’area museale.

Ai visitatori potrebbe, pure, essere permesso di trascorrere in loco alcuni giorni per provare l’esperienza della vita preistorica e constatare in prima persona come avvengono scavi e ricerche. Sino ad ora è arrivato un finanziamento di 260mila euro, di cui 180mila stanziati dalla Regione ed i restanti dal Comune.

In un incontro pubblico fissato per il prossimo 15 Novembre, il progettista Paolo Conforti esporrà al pubblico l’iniziativa. Il convegno si terrà alle ore 20.30 di Venerdì presso la sala consiliare. Tra le varie, è prevista la coltivazione sperimentale di un cereale primitivo di cui sono state ritrovate tracce durante gli scavi.