BRESCIA – Mostra agli Spedali Civili contro la violenza sulle donne

0

“Ti amo troppo… No al silenzio! Basta violenza sulle donne” è il progetto promosso dall’Ufficio della Consigliera di Parità provinciale con l’Associazione Comuni Bresciani e gli assessorati alle Pari opportunità e Cultura di Palazzo Broletto. Alla cerimonia di inaugurazione, che si terrà venerdì 15 novembre alle ore 12,30 all’ospedale Civile di Brescia, ci saranno la Consigliera di Parità Anna Maria Gandolfi, il presidente dell’Associazione Comuni Bresciani Emanuele Vezzola, l’assessore provinciale Aristide Peli, il commissario straordinario degli Spedali Civili Ezio Belleri e il direttore sanitario Ermanna Derelli sostenitori del progetto in quanto le 99 tavole satiriche saranno esposte all’ingresso Satellite.

Violenza donneCon loro ci sarà anche Annalisa Voltolini presidente del Comitato Unico di Garanzia dell’ospedale. La stessa mostra sarà esposta anche nella Sala Sant’Agostino di Palazzo Broletto. Al taglio del nastro sarà presente anche la showgirl Ambra Angiolini come testimonial. E’ in crescendo il numero di donne uccise, come pure i minori testimoni diretti o indiretti di questa violenza, e si pone urgente intervenire non solo legiferando ma soprattutto sul cambiamento culturale: ecco perché dal 15 novembre all’11 dicembre tutta la Provincia si mobiliterà con la promozione di una campagna di sensibilizzazione per contrastare ogni tipo di violenza, in particolare a quella di genere.

Ci sarà lo spazio anche per presentare il progetto “Posto occupato” che ha visto già numerose adesioni da parte di enti pubblici e privati. Questi progetti hanno coinvolto tutti gli organismi di parità, i Comitati unici di garanzia, gli istituti scolastici, in particolare il CFfp Lonati, luoghi pubblici in generale e soggetti privati. L’obiettivo è coinvolgere tutti in quanto si intende far fronte comune sul problema culturale.

Tra i sostenitori del progetto c’è anche Marina Bacicconi presidente dell’Osservatorio Nazionale contro la violenza domestica, il Brescia Calcio e l’artista Perry Bianchini, ma l’elenco si allunga. L’iniziativa è patrocinata dall’assessorato provinciale alle Pari opportunità e Istruzione, quello alla Cultura, dalla Commissione Pari opportunità della Provincia, assessorato alle Pari opportunità, CUG e assessorato alla Cultura del Comune di Brescia.