GARDA – Gardacqua: i sindacati in difesa dei lavoratori

0

Al di là del fallimento della struttura, dichiarato lo scorso 21 ottobre, quel che più preoccupa ora come ora sono le sorti dei lavoratori. Floriano Zanoni, il segretario generale della Filcams, è andato a Bolzano, presso lo studio dell’avvocato Eleonora Maines per capire quale strada si sta valutando nel procedimenti fallimentare riguardante la struttura.

In modo particolare Zanoni tiene a precisare che i dipendenti non sono mai stati ufficialmente licenziati, pertanto, pur essendo a casa, dovrebbero continuare ad essere pagati. C’è la possibilità che vanga chiesta la cassa integrazione in deroga, l’unico ammortizzatore sociale per il settore turistico. Inoltre ci sarebbe il problema del recupero delle competenze maturate dai dipendenti. In ogni caso si cerca di evitare i licenziamenti e pertanto bisognerà capire se la società subentrante intenda farsi carico dei lavoratori.