CALVAGESE – 5a tappa secondo circuito PRO AM FID by Tonino Lamborghini

0

La Fondazione Italiana Diabete Onlus (FID) giunge all’ultimo appuntamento dell’esclusivo evento golfistico a scopo benefico realizzato in collaborazione con Golf@360 Srl per poter dare un contributo concreto e costante alla ricerca sul diabete. Le scorse tappe del Secondo Circuito Pro-Am FID – Stresa (VB), Appiano Gentile (CO) e Rapallo (GE) – hanno confermato il successo avuto grazie alle gare disputate nel 2012 .

indexMAIN SPONSOR d’eccellenza il prestigioso marchio Tonino Lamborghini: dopo il preziosissimo contributo donando ricchissimi premi lo scorso anno, l’azienda ha voluto confermare il suo supporto divenendo il principale sostenitore dell’iniziativa! Diversamente dalle precedenti competizioni, alla gara di Arzaga, su grande richiesta dei partecipanti, si giocherà con la formula “Par Is Your Friend” 2 score su 5. La gara sarà di altissimo livello agonistico: parteciperanno circa 18 squadre ciascuna composta da 5 giocatori (4 dilettanti e 1 professionista). Scenderanno in campo, al fianco di una settantina di giocatori dilettanti, personaggi molto noti in ambito golfistico. Tutti insieme per trascorrere una piacevole giornata all’insegna dello sport e della solidarietà!

Al termine della competizione si svolgerà la premiazione accompagnata da un gustoso cocktail e dalla lotteria benefica a sostegno delle attività della Fondazione. Saranno invitati tutti i partecipanti alla Pro-Am, ma potranno anche prendervi parte eventuali accompagnatori nonché i soci del Club. Acquistando i biglietti, tutti potranno partecipare alla lotteria ricca di premi di altissimo livello, tra cui un soggiorno ad Acaya offerto da Viaggi di Golf ed un Long Weekend a Domina Coral Bay (Sicilia) offerto da Domina Vacanze.

Anche chi non parteciperà alla Pro-Am ha la possibilità di acquistare i biglietti della lotteria (al costo di 10,00 euro cad.)! Basta effettuare una donazione alla FONDAZIONE ITALIANA DIABETE ONLUS seguendo le coordinate bancarie sul sito: www.fondazionediabete.org. Chiunque volesse acquistare uno o più biglietti è cortesemente pregato di segnalarlo agli indirizzi mail info@fondazionediabete.org e info@golf360.it.

Tutti i biglietti acquistati parteciperanno all’estrazione, senza obbligo di presenza alla premiazione. I vincitori, se non presenti, saranno contattati il prima possibile per la consegna del premio. I fondi raccolti con le precedenti pro-am sono stati utilizzati per sostenere parte delle spese per la pubblicazione del manuale “Guarda che cosa mangi”, presentato il 20 Settembre 2012 a Roma. Il Manuale è la prima edizione italiana di una vera e propria guida all’alimentazione consapevole che raccoglie la composizione nutrizionale degli alimenti e consente di conoscere il contenuto di grassi e l’apporto calorico dei cibi. Andato in ristampa a poco più di un mese dall’uscita, è uno strumento creato per pazienti con diabete mellito, perché consente di migliorare la gestione della terapia insulinica, ma è di grande utilità per tutte le persone non diabetiche che vogliono prevenire gravi patologie, prime fra tutte le malattie cardiovascolari e l’obesità.

La Fondazione Italiana Diabete si pone oggi come punto di riferimento in Italia per il sostegno alla ricerca scientifica, promuovendo e sostenendo progetti per la cura definitiva del Diabete. Il suo Comitato Scientifico è presieduto dal Prof. Camillo Ricordi, attualmente il maggior esperto mondiale di trapianti cellulari che opera oggi a Miami. La Fondazione è impegnata in particolare sul DIABETE DI TIPO 1, per arrivare a guarire migliaia di bambini e ragazzi che ne sono colpiti e perché la cura del diabete di Tipo 1 può rappresentare un contributo fondamentale anche per i malati di diabete di Tipo 2. Il numero delle persone colpite da diabete è notevolmente aumentato nell’ultimo decennio. Si calcola che,
oggi, siano più di 3.000.000 gli italiani con questa patologia, a cui vanno aggiunti circa 1 milione di persone che non sanno di averlo. Oggi il diabete rappresenta, nel mondo, la quarta causa di morte, dopo le malattie cardiovascolari, cerebrovascolari e i tumori delle vie respiratorie, con circa 4 milioni di decessi e oltre 7 milioni di nuovi casi ogni anno.