ROVATO – Discarica: i sindaci rispondono alle accuse

0

Le accuse fatte dal consigliere del Pd in merito alla discarica sono state respinte.
Secondo i comuni di Cazzago San Martino e Rovato, furono gli ex sindaci dei rispettivi paesi a dichiararsi favorevoli alla discarica nel 2009.
Tramite un comunicato stampa Roberta Martinelli, sindaco di Rovato e Antonio Mossini, sindaco di Cazzago San Martino, hanno respinto le accuse fatte dal Pd e hanno affermato di essere decisi ad opporsi alla discarica facendo riscorso al Tar, autorizzato a luglio dalla Provincia.Cazzago San Martino, Municipio

L’unico parere favorevole, rimarcano I due comuni, era relativo ad un progetto di viabilità presentato nella conferenza dei servizi del 5 aprile.

Anche la Provincia non tace e decide di esprimere il suo parere riguardo la vicenda: “Nel 2006 venne cassata da parte della Provincia la realizzazione di una discarica”, il progetto, secondo la stessa non venne abbandonato ma venne riproposto sotto un’altra forma. “La stessa ditta, prosegue l’assessore all’ambiente Stefano Dotti, successivamente alla bocciatura, presentava una nuova istanza per la realizzazionedi una discarica di tipo 2a (“inerti”), anche sulla scorta della delibera di giunta Cazzago, la n. 179 del 2 dicembre 2002, che approvava la relativa convenzione di cave, (sottoscritta il 4 marzo 2003), contenente il parere favorevole al ritombamento con inerti e derubricati inerti”.