ROVATO – Discarica della discordia: polemiche nel paese

0

Polemiche sono sorte  in merito alla discarica che dovrebbe sorgere sull’area che avrebbe dovuto essere adibita al progetto del Parco Locale della Macogna.
Il progetto prevedeva il recupero delle cave dismesse con una riqualificazione ambientale.

Porticato_di_piazza_Cavour_-_Rovato_(Foto_Luca_Giarelli)Ora però è stata autorizzato dalla Provincia l’utilizzo del sito per lo smaltimento di un milione e 350mila metri cubi di rifiuti inerti.
La polemica parte dal consigliere comunale e segretario del Pd di Rovato Angelo Bergoni che dichiara: “Il 10 luglio il dottor Riccardo Davini, responsabile del settore ambiente della provincia, nel  dare l’autorizzazione ha documentato che nella conferenza dei servizi del 5 aprile hanno espresso parere favorevole all’approvazione della discarica I comuni di Cazzago San Martino e Rovato, mentre hanno espresso parere negativo Travagliato e Berlingo”.

La polemica sorge dal fatto che secondo Bergomi il comune di Rovato aveva espresso parere negativo fino alle elezioni, cambiando poi opinione tentando di nasconderlo.
“In consiglio comunale la sua amministrazione non aveva cambiato opinione”, sostiene Bergomi, riferendosi alla giunta di Roberta Martinelli, prosegue poi, “invece nella conferenza dei servizi, non si era schierata contro ma aveva dato parere favorevole”.
Subito il Sindaco Roberta Martinelli smentisce, dichiarando di non aver espresso parere positivo alla discarica.