ORZINUOVI – Suocera muore carbonizzata: si indaga sulla nuora

0

Ricostruire esattamente l’accaduto sembra impossibile, ed è solo dai risultati dell’autopsia che ci si può aspettare delle risposte. I fatti però non potrebbero essere più chiari, Nurije Prezjia, 71enne albanese, è stata trovata senza vita, morta carbonizzata sul balcone dell’appartamento di casa, a Orzinuovi, sua dopo l’ennesima lite con la nuora.

balcone

I dubbi vertono soprattutto su una domanda: suicidio o omicidio, dramma o morte volontaria? Per il momento di sicuro c’è quell’ultima lite con la nuora, l’ennesima di un rapporto complicatissimo fatto di continui diverbi. La donna, viveva nell’appartamento teatro della sua morte con il figlio, la nuora e due nipotine.

La prima pista accreditata dai Carabinieri portava al suicidio. Un’ipotesi che è ancora tutta da verificare, soprattutto perchè la porta che conduce dalla cucina al terrazzino in cui la 71enne è morta carbonizzata era chiusa a chiave, dettaglio che è diventato l’elemento che non ha consentito agli inquirenti di trasformare ipotesi in certezze: di rubricare l’intera vicenda alla voce suicidio. Dettaglio che se confrontato con le testimonianze di un vicino di casa, il primo ad accorgersi dell’incendio e a tentare di domarlo, delineano un quadro decisamente macabro. Sembra infatti che mentre la suocera bruciava sul balcone, la nuora e le nipotine uscissero noncuranti di casa e stessere per salire sull’auto della 31enne, quando il vicino di casa corso a domare le fiamme le ha richiamate in dietro. Possibile che la giovane donna non si fosse resa conto delle fiamme che provenivano dal proprio terrazzo?

La nuora è stata chiamata in caserma, a poche decine di metri dal luogo della morte della suocera. E qui è rimasta per ore. Insieme a lei, alle domande degli inquirenti, ha risposto anche il marito, che non era in casa negli istanti del dramma.