LUMEZZANE – Il Patarò Lume travolge Parabiago, è secondo posto

0

Patarò Lumezzane 40 – 27 Parabiago

Patarò Lumezzane: Costantini; Masgoutiere (30′ st Fazzari), Scaramella, Gabba (21′ st Zaffino), Raza, Locatelli, Cittadini; Cuello, Seminara, Rizzotto (33′ st Ghizzardi); Scotuzzi (1′ st Bettinsoli), Montini; Piciaccia, Cairo (7′ st Zoli), Peveroni (30′ st Vitrani). A disposizione: Cudicio. Allenatore: Mike Gosling

Parabiago: Viganò; Baudo (7′ st Dublino), Schlecht, Murgier, Ceaprazaru, Pecoraro, Almasio (7′ st Dubini); Torri, Brioschi, Cancro (10 pt Grimoldi); Lorenzini, Viganò; Canzini (7′ st Simioni), Fulciniti (7′ st Ponti), Cattaneo.A disposizione: Maggiolini, Fulginiti. Allenatore: Massimo Mamo

Arbitro: Poluzzi (Reggio Emilia)

Marcatori: Pt: 2′ c.p. Locatelli, 5′ c.p. Viganò, 7′ c.p. Locatelli, 19′ m Seminara, 20′ m Murgier tr Viganò, 30′ m Seminara tr Locatelli; St: 6′ m Gabba, 11′ c.p. Viganò, 16′ c.p. Viganò, 20′ m Costantini, 27′ m Schlecht, 33′ c.p. Viganò, 36′ c.p. Locatelli, 37′ c.p. Viganò, 40′ m Raza tr Locatelli.

Note: fine Pt: 18 – 10; Spettatori:300; Man of the match:  Matteo Cittadini; Cartellini gialli: 4′ pt Gabba, 39′ st Cuello

download (11)Nella partita di ieri il Patarò Lumezzane abbatte l’ostico ostacolo rappresentato dal Parabiago, riuscendo così a riconquistare la seconda posizione in classifica. Il match si apre con i primi sei punti da parte del solito Locatelli, che serve l’antipasto prima della touche, ottenuta nella metà campo degli avversari. Il Patarò allunga nel punteggio quando Seminara porta il vantaggio dei valgobbini a 11-3, realizzando la prima meta, trasformata da Locatelli. La reazione del Parabiago non si fa attendere: meta di Murgier e trasformazione di Viganò. Punteggio 11-10. Il Lumezzane pigia il pedale dell’acceleratore e, con una aggressiva maul da touche, ancora una volta Seminare porta la palla in meta, che viene trasformata dallo specialista Locatelli. La prima frazione di gioco si chiude con il punteggio di 18-11 per i RossoBlù.

Il secondo tempo inizia come era finito il primo: il Lumezzane mette a segno un’altra meta con Gabba. Gli ospiti, indietro di tredici punti, alzano la testa e Viganò realizza due calci piazzati, anche se ci pensa Costantini a riportare la situazione sotto controllo con una meta al 20’. La partita però non è finita, anzi, il Parabiago si rende pericoloso con Schelcht che porta cinque punti per i suoi, mentre Viganò centra le acca. Al 36’ è Locatelli a realizzare un calcio piazzato, rispedendo il Parabiago oltre il break, ma subito dopo Viganò risponde. Nelle fasi finali dell’incontro il Patarò è costretto a giocare a ridosso della propria linea di meta, causa anche l’assenza di capitan Cuello, ma con grinta, bravura e determinazione, sfruttando una fase confusa, Montini ruba la palla dalle mani degli ospiti, lanciando Raza verso l’ultima meta che priva il Parabiago del bonus difensivo. Locatelli chiude i conti con l’ennesima trasformazione, fissando il definitivo punteggio sul 40-27.

Il coach Gosling ha commentato la partita così: “ Era importante vincere oggi, altrimenti ci saremmo allontanati troppo dalla vetta della classifica. Ci siamo riscattati pienamente della dalla sconfitta incassata la scorsa settimana a Milano e sono molto contento perché  il lavoro svolto durante la settimana si è dimostrato molto efficace. Abbiamo lavorato anche sulla disciplina, ma dobbiamo impegnarci di più. Soprattutto nel primo tempo abbiamo rubato molte touche al Parabiago e li abbiamo dominati in mischia chiusa. Sono soddisfatto anche dei ragazzi che sono entrati nella ripresa che hanno fatto una buona esperienza. Adesso ci concentriamo sul derby con Rovato, non possiamo permetterci di sottovalutare nessuno in questo girone. Dobbiamo dare il massimo perché loro hanno moli giocatori d’esperienza, come Pastormerlo, che potrebbero rientrare domenica prossima”.