BORNATO – L’antenna di Bornato: botta e risposta tra giunta attuale e precedente

0

La polemica sorta nei giorni scorsi in merito all’antenna di telefonia cellulare installata a Bornato non accenna a placarsi.
I cittadini stanno formando un comitato contro l’impianto, Dario Bonardi ha già presentato l’interrogazione di minoranza e proseguono le accuse tra la giunta attuale e la minoranza di Obiettivo Comune che governava fino a maggio 2012. Cazzago San Martino, Municipio

Dario Bonardi,  oltre all’interrogazione ha presentato dei dati che sostengono la sua tesi: Nokia Siemens, che ha in seguito ceduto l’abilitazione a Wind, ha presentato richiesta per l’installazione il 9 maggio 2012, due giorni dopo le elezioni e ha ottenuto il permesso grazie al silenzio assenso;
il 7 agosto 2012 l’Arpa Brescia ha comunicato al sindaco che “non essendo pervenute osservazioni dall’amministrazione, sarà trasmesso il parere tecnico di competenza relativo al rispetto dei limiti di campo elettromagnetico vigente”;
il 3 aprile 2013 la commissione per il paesaggio del comune di Cazzago esprimeva parere negativo;
il 22 luglio 2013 avviene comunque l’avvio dei lavori.

L’assessore all’Urbanistica e vicesindaco Pierangelo Capoferri non tace e ribadisce che l’iter per l’installazione è iniziato mentre governava la giunta precedente, e afferma: “ci tengo a precisare che è tutto perfettamente regolare sia dal punto di vista ambientale che della sicurezza”.
“I dati sulle emissioni sono tra I più bassi d’Europa” e prosegue, “Siamo disponibili a valutare proposte alternative e praticabili, capisco le lamentale dei cittadini: tutti preferirebbero non avere l’antenna a due passi da casa”.