COLLIO – Inverno: stagione di letargo ma non per Maniva Ski. Nuovi impianti

0

Si avvicina l’inverno. I guru del meteo ci dicono che da fine novembre vi saranno abbondanti nevicate. Maniva Sky non arriverà impreparata all’appuntamento con la neve. Da tempo ormai lo staff di Maniva Sky si sta dedicando agli impianti. Oltre alla manutenzione che possiamo considerare ‘ordinaria’ per garantire la massima efficienza e la massima sicurezza per gli sportivi, (controllo delle funi, della funzionalità meccanica ed elettrica degli impianti, dei sistemi di trasporto, dei sistemi di sicurezza) che già di suo occupa molte giornate di lavoro, si fa dell’altro.

Il rifugio Bonardi al Maniva
Il rifugio Bonardi al Maniva

Da parecchie settimane una decina di persone sono occupate sui tracciati delle piste con una ‘trinciaforestale’ affinché la neve possa trovare terreno sul quale giacere serena e compatta per lunghi mesi. La ‘trinciaforestale’ è un macchinario che sminuzza sterpi, arbusti, cespugli creando il fondo ideale, sufficientemente liscio e uniforme, affinché il manto nevoso possa essere compattato e levigato a regola d’arte. Si parla di circa quaranta chilometri di piste, tre seggiovie, due skilift, tre tappeti trasportatori, un anello di fondo di due kilometri e mezzo e uno snow park. A fare da contorno alla parte più strettamente tecnica Maniva Sky ha iniziato un saldo rapporto di collaborazione con le diverse scuole che si occupano dell’attività sportiva invernale presenti sul comprensorio.

Tra le attività collaterali il primo appuntamento sarà con ‘Maniva di Luna’ ormai famosa camminata tra neve e stelle che, giunta alla sua settima edizione, si terrà, presumibilmente, il 21 Dicembre e aprirà le festività natalizie. Perché anche se c’è la crisi Natale è sempre Natale.