RIVA – Ultimo giorno di visite al MAG, il museo riapre a marzo

0

Il Museo di Riva del Garda si accinge a chiudere la stagione espositiva 2013, per dare l’arrivederci a marzo 2014. Domenica 3 novembre 2013 sarà l’ultimo giorno possibile per visitare le mostre temporanee allestite nella sede rivana del MAG, nonché occasione per partecipare al Goodbye Party organizzato dal Museo in collaborazione con il Consorzio Riva In Centro.

GOODBYE PARTY Domenica 3 novembre 2013 ore 14.30, ingresso libero, in collaborazione con Consorzio Riva In Centro. Dalle 14.30 di domenica 3 novembre il Museo sarà aperto a ingresso libero per un pomeriggio di festa volto a concludere la stagione in compagnia con visite guidate, un laboratorio fotografico e castagne per tutti. Nel corso del pomeriggio si potrà accedere a ingresso libero anche agli spazi espositivi del Museo.

indexPROGRAMMA
Ore 14.30: Storia e arte si intrecciano alla Rocca. Visita guidata gratuita con Annalisa Bonetti e Alessandro Paris (MAG Museo Alto Garda).
Dalle 15.00: Foto di famiglia. Laboratorio aperto a tutti con Andrea Buffolo (Scuola di grafica internazionale di Venezia): istantanee di gruppo per viaggiare dal digitale alla stampa artigianale dell’Ottocento.
Dalle 17.00: Castagnata in compagnia! Castagne, thè e vino nel cortile del Museo, con accompagnamento musicale.

MOSTRE
Al MAG storia e archeologia, arte e contemporaneità dialogano in un reciproco confronto il cui esito è il prodotto di una ricerca che guarda al proprio patrimonio per interpretare il presente e il futuro. In un percorso espositivo che affianca le sezioni permanenti del Museo si dispiegano allestimenti che propongono approfondimenti sulle collezioni e allo stesso tempo, in un’ottica di dialogo tra l’esistente e l’indagine dell’oggi, tracciano sguardi sulla visione del territorio e sulla cultura contemporanea. Fino a domenica 3 novembre si potranno visitare negli spazi del Museo di Riva del Garda le seguenti mostre, che intersecano tre ambiti portanti del MAG, quali la Pinacoteca, il Paesaggio e il Contemporaneo.

PINACOTECA
Pietro Ricchi a lume di candela. L’Inviolata e i suoi artefici. A cura di Marina Botteri e Cinzia D’Agostino. Approfondimento su Pietro Ricchi e sul suo capolavoro: la decorazione della Chiesa dell’Inviolata di Riva del Garda.
«Mostri smisurati» e creature fantastiche tra i flutti. Piero di Cosimo a Riva del Garda. A cura di Marina Botteri. Una selezione di opere cinquecentesche, tra cui alcune di Piero di Cosimo, sulle creature fantastiche e gli animali mitici che nell’immaginario antico abitavano le acque dei laghi e dei mari.

PAESAGGIO
Alois Beer, 1900-1910. Panorami fotografici del Garda dalle collezioni del Kriegsarchiv di Vienna. A cura di Alberto Prandi. La mostra svela il più consistente corpus fotografico di documentazione del Garda realizzato da un solo autore. Le immagini inedite sono state riprese da Alois Beer nei primi anni del Novecento.
Paesaggi del Sommolago. Dal V millennio a.C. all’età moderna. A cura di Gian Pietro Brogiolo. Paesaggi storici e strutture di insediamento nel Sommolago, tra Preistoria ed Età moderna.

CONTEMPORANEO
Claudio Olivieri. Il colore disvelato. A cura di Daniela Ferrari. Il percorso espositivo offre una selezione di venti quadri di Claudio Olivieri, tra i maggiori rappresentanti della pittura analitica italiana, in parte provenienti dalle collezioni del Mart. La mostra si dipana dai dipinti storici degli anni Settanta per giungere, in un incedere graduale, alla produzione più recente dell’artista.

Il Museo di Riva del Garda riaprirà a marzo 2014 con le sue sezioni permanenti dedicate all’Archeologia, alla Pinacoteca e alla Storia (queste visitabili anche nel periodo natalizio) e con le nuove proposte espositive che spazieranno dal paesaggio al contemporaneo, con il progetto OpenMAG – Museo nella città e con il percorso-laboratorio per i più piccoli InVento.