GARGNANO – Una grande stagione di regate per il Circolo Vela Gargnano

0

Conclusa la “59°Regata dell’Odio” il Circolo Vela del lago di Garda con sede a Gargnano ha elaborato un primo bilancio (ancora provvisorio) della sua lunghissima stagione, culminata con la conquista di numerosi titoli internazionali e nazionali, più un lunghissimo calendario organizzativo. Le vele di Gargnano hanno “giocato” promuovendo regate di altissimo livello sia sul  tradizionale campo di gara al largo di Bogliaco e Gargnano, sia di fronte alla penisola di Campione, che già nel lontano 1969 fu la base del Campionato d’Europa dell’olimpico Finn, nel 1985 di uno storico Campionato Mondiale FD, nel 1993 del Mondiale Giovanile Isaf.

??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????In questo 2013 ha mandato in scena a Campione la “Euro  Master Cup” e la “Italia Cup” del singolo “Laser” (gara che ha visto al via 240 concorrenti), eventi nati grazie alla collaborazione con Assolaser e la struttura logistica di Univela-Campione, lo spazio che ospita anche il Cpo, il Centro di Preparazione Olimpica della nazionale azzurra. Gli eventi più significativi dell’annata sono stati il Campionato d’Europa del monotipo Fun, i Campionati nazionali di Asso 99 e Dolphin 81, il significativo Campionato Italiano della Vela Accessibile (riservato a velisti con vari tipi di handicap motorio) con gli Access Dinghy e la flotta paralimpica dello “Skud 18″, le regate co promosse con la Canottieri Garda di Salò e il progetto Hyak Onlus che fa capo al Cps di Salò. A fine settembre Gargnano ha ospitato la “7a Childrenwindcup”, grande festa promossa in collaborazione con i reparti di Onco Ematologia dell’Ospedale dei Bambini di Brescia e l’Abe, l’Associazione Bambino Emopatico. Ci sono state poi le sfide  classiche del 47°Trofeo Riccardo Gorla, la 63a Centomiglia-MultiCento e Cento People, le altre gare della Gentlemen, i Trofei Roberto Bianchi e Antonio Danesi, la regata dell’Onrevole (a Tignale), il 59° Trofeo dell’Odio.

In ambito sportivo non si contano i piazzamenti del “Bio Team” della classe Optimist, squadra che ha visto coinvolti il Circolo Vela Toscolano-Maderno e lo Yacht Club di Bergamo. Tra i giovani Under 19 è arrivato il titolo mondiale femminile dell’Rs Feva con Andrea Francesca Dall’Ora, a prua dell’imbarcazione portata dalla skipper del lago d’Iseo Margheritina Porro (il tutto inserito nel progetto Garda-Sebino). Il timoniere Pierluigi Omboni ha vinto il titolo tricolore con l’Asso 99 a bordo di “Assterisco” dell’armatore Pier Giorgio Zamboni. Omboni si è anche laureato Campione Italiano dell’ Ordine degli Ingegneri. Gli studenti del CVGargnano (Capuccini-Di Fiore-Silvioli-Cima-Mellina) hanno conquistato per i colori del “Cus Bologna” la medaglia di bronzo al Campionato Europeo delle Università. I fratelli Marco e Paolo Cavallini con “Gattone” hanno vinto il Campionato Nazionale della classe “Protagonist”, la flotta più numerosa delle competizioni sportive gardesane. E già si lavora su nuovi progetti come la regata di “Expo 2015” e l’evento della vela nel sociale, nuovamente con l’organizzazione del Campionato Italiano Access Class e classi Paralimpiche.

I partners che hanno aderito ai vari  progetti del CV Gargnano sono stati Argivit, Marina Yachting, Bel Gelato-Gruppo Iri, Dap Brescia, Osmi, Garda Lombardia, Gruppo Hortsmann-Gentilini, Granarolo spa, Brescia Tourism, Gruppo Giornale di Brescia, Teletutto, Univela Campione di Tremosine, Cabo Verde Time; i partners sociali Abe (Associazione Bambino Emopatico), Fondazione Asm, Croce Rosa Italiana Brescia, Hyak Onlus, Segretariato Sociale Rai; gli Enti  di patrocinio con il Consiglio Regionale della Lombardia e la presidenza della Provincia di Brescia.
Ufficio Pr CVG 2013