MILANO – Qualità, formazione e specialità. Sì al “pane fresco”

0

“Trasparenza e chiarezza nei confronti del consumatore, questo è il punto chiave della legge”. Ha commentato così il capogruppo del Pdl-Forza Italia in Regione Lombardia, Mauro Parolini, dopo l’approvazione in consiglio regionale della promozione e tutela delle attività di panificazione.

Pane fresco“Tre – ricorda Parolini – sono gli elementi centrali di questo provvedimento: la tutela dei consumatori e dei produttori, anche grazie a un contrassegno di qualità, la valorizzazione dei lavoratori attraverso una formazione continuativa per migliorare la produzione e per ultimo la promozione della produzione artigianale.

In questo modo tuteliamo veramente il pane che rappresenta un alimento alla base della nostra dieta quotidiana, ponendo al centro la persona e il lavoro”. Parolini ha poi sottolineato il valore dell’approvazione all’unanimità. “Ancora una volta – ha dichiarato – il consiglio regionale ha saputo trovare l’unità su un tema che interessa tutti i nostri cittadini.

Con questo progetto di legge, infatti, creiamo un quadro legislativo aggiornato e al passo coi tempi che consenta alle imprese di panificazione di valorizzare le proprie peculiarità artigianali e i loro prodotti sempre nell’ottica della tutela e della chiarezza nei confronti del consumatore”.